Alle Maldive lusso ed ecosostenibilità vanno a braccetto, e non sono solo una novità nata sull’onda delle mode di questi ultimi anni- Almeno non al Soneva Fushi, nell’atollo di Baha. Se questo resort di lusso per il 2017 è ancora il campione di ecosostenibilità per l’,ospitalità, non è certo un caso: Soneva Fushi è nato 21 anni fa da quello che sembrava il sogno poco realizzabile di Sonu Shivdasani (classe 1965) , nobile indiano cresciuto in Inghilterra, e di sua moglie Eva , modella svedese che abbandonò le passerelle per amore di Sonu e per condividere con lui quello che a molti del loro entourage sembrava una follia: fondare un resort al massimo del lusso ma anche eco-sostenibile in un’isoletta di un atollo che allora sembrava sperduto. Le Maldive non erano ancora scoperte dal turismo di massa ed investirvi con una struttura ecosostenibile sembrava una cosa strana. Nell’isoletta furono portati alberi, cespugli, mangrovie, ed oggi la vegetazione è rigogliosa. Piccoli pontili, attraversamenti, rifiniture ma anche interni delle abitazioni, tutto è in legno. Le parti più vecchie fanno parte di un grosso carico di traversine che Sonu fece venire dall’Inghilterra , e debitamente trattate e riciclate, sono ancora qui, perfette, oggi a distanza di oltre 20 anni., E a proposito di riutilizzi, nel resort c’è anche una vetreria per il riciclo di contenitori di vetro, ed artisti internazionali espongono le loro opere che hanno realizzato appunto coi vetri riciclati.. Nell’isola oggi c’è una vegetazione rigogliosa e si gira in bici (il mezzo preferito anche da Sonu ed Eva) o al massimo con piccole auto elettriche, che servono soprattutto per trasportare i bagagli. E il bell’orto botanico, con svariate specie di piante (da provare è il ristorante vegetariano all’interno dell’orto) , è un compendio di quante cose buone si possono coltivare sull’isola. Si alloggia in ville, sono cinquantasette ciascuna protetta da una bella vegetazione, con piscina e tutte con il mare davanti: il fantastico mare delle Maldive, che offre emozioni a chi fa snorkeling anche a pochi metri dalla spiaggia. Neanche a dirlo, il centro diving è attrezzatissimo! Cosa fare oltre a godersi il mare? Ci sono una Spa eccellente, un centro yoga, l’osservatorio astronomico e alla sera all’aperto c’è il Cinema Paradiso. E a proposito di sera, quando nuoto e passeggiate hanno fatto venire appetito, i ristoranti viziano il palato: la cantina vanta oltre 500 etichette internazionali.

Ultimo nato (meno di un anno) dall’amore di Sonu ed Eva per le Maldive è Soneva Jani, nell’ Atollo di Noonu, con 25 mega-ville sull’acqua, . costruite intorno all’isola di Medhufaru, una delle più grandi alle Maldive, e intorno ci sono quattro isole all'interno di una laguna. Ci sono 25 lussuose ville di varie tipologie (straordinarie sono quelle il cui tetto si apre per ammirare il cielo stellato!) costruite a pelo sull' acqua. Anche qui si va in bici, la vegetazione è stata impiantata una ventina di anni fa dai proprietari con una lungimiranza straordinaria ed oggi si va in ’bici e si raggiunge il Cinema Paradiso A 40 minuti dalla capitale Male, gli ospiti possono raggiungere il resort con l'idrovolante, così come ll Soneva Fushi. Per un’esperiernza gastronomica unica ad ottobre c’ è Extravaganza con sei cuochi stellati Michelin-a Soneva Fushi e Soneva Jani. Il calendario degli eventi è su www.soneva.com Per Natale e Capodanno, ovvero soggiorno a Soneva Fushi tra il 18 dicembre e il 12 gennaio 2018, ci sono offerte per ottenere trasferimenti nazionali gratuiti e pensione completa, prenotando fino al 31 ottobre 2017. Ci sono anche proposte studiate apposta per le famiglie. E, dulcis in fundo da non dimenticare, questa è una meta ideale per i viaggi di nozze! Per le prenotazioni, 'indirizzo email: reservations@soneva.com.; www.soneva.com

gloriaciabattoni@gmail.com