Washington, 24 novembre 2017 - A quasi due mesi dallo scoppio del  'caso Weinstein' - con le denunce a raffica di molestie che hanno colpito il re Mida di Hollywood - interviene anche Uma  Thurman. L'attrice non denuncia aggressioni sessuali, ma pubblica un post durissimo su Instagram, che non lascia adito a dubbi sulla sua posizione.

La sua critica é sprezzante: "Harvey non meriti neanche un pallottola". Sul suo account Twitter @Ithurman, l'attrice inizia augurando buon Thanksgiving ai suoi fan e prosegue: "Ho detto recentemente che ero arrabbiata, e avevo qualche ragione, #metoo (l'ashatag su Twitter per denunciare le molestie seessuali)... Penso fosse importante prendermi del tempo, essere corretta e precisa per cui buon Thanksgiving a tutti! (Eccetto tu Harvey, e tutti i tuoi malvagi cospiratori - sono felice che tutto stia procedendo lentamente perché tu non meriti neanche una pallottola). Continuate a seguirmi. Uma Thurman". 

Uma Thurman prima con 'Pulp Fiction' e poi con la saga 'Kil Bill' di Quentin Tarantino (tutti prodotti da Weinstein) è assurta ad icona del cinema Usa.

image