Roma, 4 giugno 2016 - Con giugno arrivano i primi caldi estivi e la voglia di mettersi all'aperto con un buon libro da leggere. E, probabilmente, tra i generi più gettonati da chi ama distrarsi dalla quotidianità c'è il giallo. Per questo abbiamo voluto fare una piccola selezione dei titoli più interessanti tra la produzione più recente di romanzi polizieschi. Ecco dunque sei libri gialli da leggere a giugno.
 
'Il figlio di Ramses. Il ladro di anime', di Christian Jacq
Terzo capitolo della serie dio thriller storici con la quale ha fatto il suo ritorno nelle librerie Christian Jacq, l'autore francese noto per la celebre saga di Ramses. In questo nuovo romanzo si proseguono le avventure di Setna, figlio minore del faraone, impegnato nella risoluzione di un grande mistero che rischia di mettere a repentaglio il destino dell'intero Egitto. (Edito da Tre60)
 
'Fiori per un vagabondo', di Gianni Simoni
Nuova avventura per l'ormai rodata coppia investigativa creata dall'ex magistrato Gianni Simoni. Il giudice in pensione Petri e il commissario Miceli cercano di chiarire le strane coincidenze che sembrano emergere nel caso di omicidio di un clochard colpito in apparenza accidentalmente durante una sparatoria. Forse uno dei più riusciti gialli di Gianni Simoni. (Edito da Tea)
 
'L'altro capo del filo', di Andrea Camilleri
Doppia indagine nella nuova avventura del commissario Montalbano. Da una parte un caso di violenza subita da una giovanissima migrante appena sbarcata sulle coste della Sicilia, dall'altra l'omicidio di Marta, sarta di Vigata e grande amica di Montalbano. Un giallo attuale nei contenuti e classico nello stile ormai inconfondibile del maestro siciliano, che proprio con questo romanzo taglia il traguardo dei cento libri pubblicati nel corso della sua carriera. (Edito da Sellerio)
 
'London underground', di Don Winslow
Finalmente anche in Italia i primissimi romanzi del grande autore americano Don Winslow, ben noto a ammirato per bestseller come Il potere del cane o L'inverno di Frankie Machine. London underground è un libro datato 1991, finora inedito in Italia, nel quale uno Winslow forse ancora un po' acerbo cominciava a gettare le basi per diventare uno dei maestri del noir internazionale. L'eroe è Neal Carey, protagonista di altri quattro titoli, investigatore al soldo di una speciale agenzia che si occupa di facoltosi clienti, non proprio puliti. (Edito da Einaudi)
 
'Nove volte per amore', di Maurizio De Giovanni
Nove storie vere, casi di cronaca nera italiana riletti dalla penna di De Giovanni. Lo scrittore napoletano, padre del celebre commissario Ricciardi e dei Bastardi di Pizzofalcone, prova a gettare una luce sul giallo che propone la realtà quotidiana, spesso più crudele e inimmaginabile di quello della finzione letteraria. Lo fa al solito, con uno stile sobrio ed efficace, in grado di arrivare dritto al cuore del lettore. (Edito da Cento Autori)
 
'Fondazione Paradiso', di Liza Marklund
Non può mancare in questa lista un giallo scandinavo. Nel porto di Stoccolma, dopo un uragano, vengono ritrovati i cadaveri di due uomini uccisi con un colpo alla testa: sembra un'esecuzione. La giornalista Annika Bengtzon fiuta lo scoop che potrebbe portarla a fare un salto di carriera. È il terzo libro della saga della giornalista dal fiuto infallibile e dalla tendenza a cacciarsi nei guai. (Edito da Marsilio)