Le strade sono ricoperte di foglie giallo e arancio, tonalità calde che sanno proprio di autunno. È arrivato il momento di camminare nei boschi per godersi il foliage, un piacere per gli occhi. Dove? Trovate qui i nostri consigli.

CASTELLO DI PETROIA
I boschi sono gli stessi che vide San Francesco in cammino da Assisi. Distese di lecci, cerri e querce che circondano il millenario Castello di Petroia a qualche chilometro da Gubbio (PG). Non c'è miglior posto per darsi alla caccia al tartufo. Accompagnati da un cercatore esperto e dal suo bracco, si percorrono i sentieri tra i colori dell’autunno a caccia del prezioso fungo. Come fare? Basta soggiornare al Castello di Petroia dal 1° ottobre al 22 dicembre 2017.

AREA VACANZE ALPE DI SIUSI – SEISER ALM
Castagneti arancio e rosso vivo si trovano sull’Alpe di Siusi – Seiser Alm. L’autunno qui significa Törggelen, l’usanza contadina che consiste nel passare di maso in maso, assaporando ricette tradizionali, caldarroste, mosto dolce e vino novello. Da ottobre 2017 fino all’inizio dell’Avvento è possibile camminare tra i sentieri delle Dolomiti, con soste tra osterie contadine e confortevoli Stuben.

VAL D'EGA
La Val D’Ega (BZ) è il luogo ideale per osservare il foliage tra gli strepitosi boschi del Latemar, con guide esperte per non perdersi nulla di questa tavolozza d’autunno. Si può godere di passeggiate, merende nei masi, spuntini in barca e poi funghi, pietanze a base di carne e altre tipiche delizie enogastronomiche.

NEL ROERO
Si parte da Montà, in provincia di Cuneo, per camminare tra vigneti e frutteti osservando panorami magici e proseguendo tra castagni e querce sulla cosiddetta Via Lunga. Il meglio è lasciarsi cullare dalle foglie rosso e arancio, alla ricerca delle castagne per una serata casalinga.

Leggi anche:
- I luoghi incantevoli dove ammirare le foglie che cadono
- La visita guidata di Via Appia Antica in bicicletta
- Italia Slow Tour in bici in Valdinievole