Vedere fiorire piante curate con attenzione è una bella soddisfazione e per fortuna siamo nel periodo giusto: per coltivare fiori primaverili non serve molto spazio, basta anche un terrazzino o un davanzale. Allegria, colore e positività inonderanno in un attimo la casa. Ma quali fiori sono adatti alla stagione?

LE AZALEE
Rosa, rosse, bianche e in tante altre nuance: le azalee fioriscono da marzo a ottobre e non temono gli sbalzi di temperatura perché sono molto resistenti. Hanno bisogno di pieno sole in primavera, di annaffiature costanti e abbondanti e di concime a inizio stagione per favorire il benessere della pianta.

LE BEGONIE
Facili da coltivare, multicolore, perfette nelle stagioni tiepide, non hanno necessità di sole diretto, quindi meglio collocarle in una zona del terrazzo o del giardino abbastanza ombreggiata. Anche in questo caso vanno annaffiate ogni giorno, soprattutto nei periodi più caldi.

LE FRESIE
Piante perenni, sono profumatissime e sfumano nei toni del bianco, verde e giallo. Devono stare in pieno sole e d’inverno vanno protette dal freddo. Non è necessario bagnarle ogni giorno, anzi, l’ideale è annaffiarle ogni 4 giorni, non appena la terra è asciutta.

I GERANI
Uno dei fiori più diffusi, colorano i balconi di montagna con le loro cascate rosse e bianche. Si devo rinvasare in primavera con un terreno soffice che non permetta ristagni d’acqua. Si bagnano ogni giorno, soprattutto in estate, la sera quando scende il sole. Perché fioriscano rigogliosi si può aggiungere alla terra del concime una volta al mese.

LE MARGHERITE
Danno subito allegria e leggerezza: si piantano da metà marzo in vasi con il fondo di argilla e terriccio. Una volta cresciute le piantine si possono trasferire in vasi più grandi. Hanno bisogno di luce diretta quasi tutto il giorno e di acqua in abbondanza.