Roma, 03 gennaio 2018 - Il Lazio è una delle regioni italiane più ricche di castelli, di rocche, di edifici fortificati che hanno resistito al tempo, alle guerre e a molto altro ancora: alcuni castelli sono decisamente ben tenuti, altri un po' più in rovina, ma tutti mantengono un fascino davvero unico, magari grazie alle storie e alle leggende che accompagnano questi luoghi.

Ovviamente ci sono castelli famosissimi e conosciuti in tutto il mondo, come ad esempio il Castel Sant'Angelo, detto anche Mausoleo di Adriano, che sorge a Roma, protagonista di scatti unici da condividere con gli amici. Celebre anche il Castello Orsini-Odescalchi a Bracciano, famoso sia per la sua bellezza sia perché ha fatto da sfondo al matrimonio vip tra Tom Cruise e Katie Holmes.

Se volete rimanere in provincia di Roma, molto interessante il Castello di Torre in Pietra, il Castello di Rota e la Rocca Pia di Tivoli, una fortezza che sicuramente potrà conquistare ogni visitatore.

Nel viterbese, invece, una tappa è obbligatoria al Castello Orsini, che si trova nel comune di Soriano nel Cimino, oggi ancora in ottime condizioni: sorge sulla sommità di una collina che sovrasta tutto il territorio circostante.

Spostiamoci in provincia di Frosinone: mai sentito parlare del Castello di Monte San Giovanni Campano? È un edificio medievale con due torri dove fu rinchiuso San Tommaso D'Aquino! Affascinante la Torre di Campolato, antica fortificazione di Arce, sul confine tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli.

Il Castello di Fondi, in provincia di Latina, è facilmente riconoscibile, invece, per la sua forma, la sua struttura e il suo stile, grazie al torrione cilindrico merlato e alla torre squadrata.

Infine, il Castello Nobili Vitelleschi, che si trova a Labro, in provincia di Rieti: un edificio fortificato fondato tra il IX e il X dalla famiglia Nobili.