Con un annuncio ufficiale, Netflix ha sbrogliato la matassa della serie TV 'House of Cards', messa in pausa forzata dopo il licenziamento di Kevin Spacey a causa dello scandalo sessuale che l'ha travolto. Avremo una sesta stagione, più breve rispetto alle precedenti, che si concentrerà sul personaggio interpretato da Robin Wright (Claire Underwood). Mancano ancora dettagli su quando la vedremo, ma almeno possiamo consolarci pensando che assisteremo a un finale propriamente detto e non invece a una brusca interruzione.

HOUSE OF CARDS E KEVIN SPACEY
'House of Cards' rappresenta l'esatto opposto di 'The West Wing': entrambe le serie TV accendono i riflettori sul dietro le quinte del potere politico negli Stati Uniti, solo che 'The West Wing' ne racconta il lato ideale e positivo, mentre 'House of Cards' quello oscuro e malvagio, grazie anche all'interpretazione di Kevin Spacey. Quando però a fine ottobre 2017 l'attore è stato coinvolto in uno scandalo sessuale, la lavorazione della sesta stagione di 'House of Cards' è stata interrotta bruscamente: nel giro di pochi giorni è arrivato il licenziamento di Spacey e di conseguenza si è materializzato il rischio concreto che la sesta stagione non fosse realizzata.

LA SESTA STAGIONE DI HOUSE OF CARDS
Per fortuna dei telespettatori (che hanno diritto a un finale vero e proprio) e delle 370 persone coinvolte a vario titolo nella lavorazione di 'House of Cards', Netflix è riuscita a riprendere lo show per i capelli. Le riprese ricominciano e il piano d'azione prevede di realizzare una sesta stagione composta da otto episodi, al posto dei quindici delle stagioni precedenti, mettendo al centro della narrazione il personaggio interpretato da Robin Wright: cioè Claire Underwood, moglie di Frank (il politico che ha il volto di Kevin Spacey). Gli sceneggiatori avranno il loro bel da fare per dare un senso al tutto e per trovare soluzioni credibili, ma hanno l'appoggio di produttori, cast e troupe e quindi possono contare su un ambiente di lavoro positivo.

Leggi anche:
- Film del 2017, quanti ne sai riconoscere?
- Giocare a calcio nella preistoria: il film d'animazione I Primitivi
- Zlatan Ibrahimovic: di cosa parla il film biografico