Sono trascorsi anni da quando Hollywood ha iniziato ad accarezzare l'idea di portare su grande schermo la serie TV 'He-Man e i dominatori dell'universo': nel corso del tempo, progetti sono stati messi sul tavolo e scartati, senza mai arrivare alla conclusione. Ora Sony Pictures ha deciso di tentare l'affondo definitivo e sta discutendo l'ipotesi di un film insieme a David Goyer, sceneggiatore con un curriculum zeppo di supereroi: per esempio 'Blade 2', 'Jumper', 'Ghost Rider', 'L'uomo d'acciaio' e 'Batman v Superman: Dawn of Justice'.

HE-MAN E I DOMINATORI DELL'UNIVERSO
'He-Man e i dominatori dell'universo' è una serie televisiva animata basata sui giocattoli di Mattel e andata in onda con enorme successo negli anni Ottanta. La storia è ambientata sul pianeta Eternia, dove scienza e magia convivono, dove esistono creature fantastiche e c'è una leggendaria fortezza, il Castello di Grayskull, che è l'obiettivo della brama di conquista del cattivissimo Skeletor. A contrastare quest'ultimo ci sono una serie di eroi e in particolare il mite principe Adam, che brandendo la Spada del Potere si trasforma nel muscolosissimo e imbattibile He-Man, l'uomo più forte dell'universo. Ogni puntata Skeletor e i suoi sgherri tentano un'incursione verso Grayskull e ogni volta vengono respinti senza possibilità d'appello.

HA SENSO UN FILM SU HE-MAN?
L'idea di portare su grande schermo 'He-Man' può sembrare balzana, ma ha un paio di assi nella manica. Il primo è che il progetto ha il sostegno di Mattel, interessata a ottenere da un film gli stessi vantaggi economici che il produttori di giocattoli Hasbro ha ricavato dalla saga cinematografica dei Transformers. Il secondo asso nella manica è che si tratta di un prodotto che, quanto meno nell'incarnazione televisiva degli anni Ottanta, utilizzava le spade e i muscoli per veicolare messaggi edificanti intorno al valore di amicizia, collaborazione, rispetto, bontà eccetera. Abbiamo dunque un progetto che potenzialmente è solido dal punto di vista produttivo e che può incunearsi in un segmento di mercato vivace portando in dote una serie di contenuti positivi.

I RISCHI DI HE-MAN
È chiaro, però, che tutto dipende da come declini questi due punti di partenza: il rischio è di essere retorici in modo imbarazzante, oppure superficiali, oppure ancora di camuffare la propria inconsistenza sparando effetti speciali coloratissimi su grande schermo. David Goyer ha indubbiamente esperienza, ma non è esattamente lo sceneggiatore più fine e attento in circolazione. Incrociando dunque le dita, aspettiamo lo sviluppo del progetto: se tutto va come Sony desidera, allora il film di 'He-Man' uscirà a dicembre del 2019.

Leggi anche:
- MTV rilancia Jersey Shore, con il cast originale
- Il figlio di Hayao Miyazaki lavora a un film d'animazione
- Giocare a calcio nella preistoria: il film d'animazione I Primitivi