Roma, 12 agosto 2017 - Jennifer Lawrence in abito da sera, rosso, sullo sfondo della Statua della Libertà al tramonto: la copertina del “September issue” di “Vogue” ha fatto infuriare “Breitbart”, il sito di informazione legato allo stratega della Casa Bianca, Steve Bannon. Su Twitter, il responsabile delle pagine economiche di “Breitbart”, John Carney, si è scagliato contro la scelta del magazine, interpretandola come un velato attacco alle posizioni sull’immigrazione della Casa Bianca di Donald Trump.

«Dovremmo creare un’intera industria culturale #MAGA (Make America Great Again, lo slogan della campagna elettorale del tycoon, ndr) perché i media di opposizione non possono neanche fare moda senza attaccarci». Come se non bastasse, Carney ha ipotizzato la nascita di un magazine di moda dedicato alla alt-right: «Un “BretbartNews Fashion” andrebbe alla grande. Un sacco di donne amerebbero la loro moda senza troppi sinistrismi». Lo scatto incriminato, dove la Lawrence è in splendida forma - all’interno della rivista ci sono anche scatti senza veli - , è firmato da Annie Leibovitz. Il titolo della copertina, una delle quattro del “September Issue” create in occasione del 125esimo anniversario di Vogue, è “American Beauty” con un richiamo alle riflessioni della diva premio Oscar su amore, libertà e la libertà di essere se stessi.

Nessun riferimento politico, anche se è noto che la direttrice di “Vogue” Anna Wintour aveva fatto il tifo per Hillary Clinton in campagna elettorale. Questo non ha impedito a Carney di fare della dietrologia: «C’è chiaramente un’allusione al dibattito sull’immigrazione prendendo la #poemlaw side», ha sparato l’uomo di “Breitbart” alludendo all’acceso scambio di battute tra il consigliere della Casa Bianca Stephen Miller e il giornalista della Cnn Jim Acosta sul simbolismo della statua e la poesia di Emma Lazarus incisa sul piedistallo. Zara Rahim, la direttrice delle comunicazioni della rivista, ha seccamente replicato che la foto della Lawrence è stata scattata in giugno.