Roma, 28 settembre 2017 - Nella Casa più spiata d’Italia qualcuno ha infranto le regole portando uno smartphone: bufera in arrivo per il Grande Fratello Vip 2. Durante la seconda puntata di “Striscia la notizia”, il tg satirico firmato da Antonio Ricci, un servizio si è occupato del reality di Canale 5 denunciando la presenza di un cellulare all’interno della Casa. I sospetti sono nati nei giorni scorsi quando alcuni fan del programma hanno notato delle situazioni anomale che hanno messo la pulce nell’orecchio a "Striscia la notizia".

In particolare i telespettatori più assidui hanno notato delle interferenze, simili a quelle dei telefonini, e alcune “strane” frasi pronunciate dai concorrenti. Il servizio del tg satirico mostra come i rumori delle interferenze tipiche da telefoni cellulari nell’angolo bagno di Tristopoli, dove in quel momento sono presenti Cecilia Rodriguez, Carla Cruz, Simona Izzo e Carmen Di Pietro, tutte indaffarate a prepararsi per la puntata di lunedì scorso.

L’episodio più equivoco coinvolge ancora gli stazionati: al bar di Tristopoli si sono riuniti i fratelli Rodriguez, Marco Predolin e Veronica Angeloni. Jeremias, parlando con gli altri, a un certo punto chiede alla bionda pallavolista di prendere il cellulare. Ma nessuno dei concorrenti risponde.

Ad alimentare i sospetti si sono aggiunte le scuse del fratello di Belen a Daniele Bossari, dopo il polverone che il web ha scatenato contro Jeremias (autore di frasi del tipo "ha la faccia da bastardo" e "risolviamo la situazione fuori", a cui è seguito il tweet di Filippa Lagerback, moglie del conduttore milanese, per segnalare l’episodio alla produzione). Secondo molti fan del programma le scuse sarebbero puramente "televisive": il ragazzo avrebbe fatto un passo indietro dopo aver capito cosa stava avvenendo fuori dalla casa. E sarebbero pura "fiction" anche le scuse che il venezuelano ha presentato a Simone Izzo, dopo la violenta lite.

Non è la prima volta che accade una cosa del genere all’interno della Casa, tanto che "Striscia" aveva già fatto un servizio (andato in onda il 17 marzo 2006) che smascherava due diverse situazioni: la prima, relativa alla sesta edizione, con il vincitore Augusto De Megni, che indicava dove aveva lasciato il cellulare, la seconda relativa all’edizione numero sette con Milo Coretti (il trionfatore) con in mano un telefono.