Roma, 7 ottobre 2017 - Un’elegante chioma bianca, grandi occhiali scuri e un look impeccabile e aristocratico. Ma non chiamatela fashion icon, né tantomeno nobildonna. Drusilla Foer è la nuova giudice di StraFactor, il talent show alternativo in cui essere fuori dagli schemi è un requisito indispensabile. Insieme a Elio e Jack La Furia, su Sky Uno, giovedì scorso, la Foer ha iniziato questa nuova avventura televisiva.

La biografia

Ma chi è Drusilla, l’amica di Tina Turner che adora il caffellatte freddo al pari di Lady Gaga e vorrebbe fare un film con Virzì? È un’artista eclettica: modella, cantante, sceneggiatrice, attrice e molto altro ancora. All’anagrafe risponde al nome di Gianluca Gori, fotografo, pittore, cantante e attore fiorentino che un giorno, dal nulla, ha creato questo personaggio diventato in breve un fenomeno del web: dai video virali su YouTube alla cliccatissima pagina Facebook, il suo alter ego Drusilla Foer ha fatto il giro del mondo in pochissimo tempo per poi farsi conoscere ancora meglio grazie alla trasmissione “The show must go off” di Serena Dandini nel 2012.

Successivamente è stata ospite e opinionista di diversi programmi radiofonici come “L’Ora del Dragone” trasmessa su Novaradio. E sempre nel 2012 ha recitato nel film “Magnifica presenza” di Ferzan Ozpetek interpretando la signora con il cappotto leopardato, aiutata da Elio Germano dopo un’aggressione.

Da allora Gianluca Gori ha lasciato spazio alla nobildonna fiorentina Drusilla Foer e alla sua affascinante storia (inventata) ricca di aneddoti e curiosità tipiche di una vera star come le amicizie con Andy Wahrol e Karl Lagerfeld, i cinque matrimoni falliti e le tante avventure in giro per il mondo.

Le sue storie. Drusilla racconta di essere nata a Siena il 23 giugno 1945, per poi trasferirsi a Cuba dove è cresciuta fino ai 20 anni. Poi la sua irrequietezza l’ha portata a Parigi, Chicago, Bruxelles, Madrid, Viareggio (città che ama al pari dell’Avana) e New York dove aprì un negozio di usato, il “Second Hand Dru”, che divenne in poco tempo un punto di ritrovo di artisti, pensatori, rock star e persone semplicemente speciali. “Sono tornata in Italia da dieci anni e adesso abito a Firenze” si legge sul suo sito ufficiale. “Il mio unico lusso è Ornella, assunta anni fa come domestica ma divenuta figura centrale della mia vita. A lei devo tutta la solidità che posseggo. Che è direttamente proporzionale alla crudeltà che la caratterizza” si legge ancora sul sito dove racconta di amare le cene a sei e detestare gli aperitivi. Per quanto riguarda la moda, invece, adora il total black, ma non le griffe perché “l’eleganza è naturalezza”. Tra le sue tante passioni anche la musica che adesso è chiamata a giudicare. “Quando Mara ti chiama per fare il giudice di StraFactor hai solo due alternative: chiamare il terapeuta o fare shopping, ovviamente shopping” scrive con quell’innata ironia che la contraddistingue su Instagram, postando un video di lei insieme alla Maionchi impegnate in una partita a carte.

“Attualmente – si legge nel sito - canto e racconto storie in teatro, sostenuta da un grande artista, Franco Godi, un bell’uomo dai capelli bianchi che detesta essere definito il mio agente. Siamo una coppia creativamente appassionata quanto spericolata”.

E, qui si torna alla realtà: dal prossimo 29 novembre, da Milano, ripartirà il tour del recital “Eleganzissima Deluxe” che porterà la signora Foer in giro per l’Italia. Tra le principali tappe, lo spettacolo sarà il 13 dicembre a Bologna, il 16 a Roma, il 29, 30 e 31 dicembre a Firenze.