L’Abbazia di Chiaravalle è nella prima periferia di Milano, nel cuore del Parco Agricolo Sud. Il monastero fu costruito dalle autorità cittadine verso il 1150 e donato al francese St. Bernard of Clairvaux. A quel tempo il terreno non valeva granché, completamente da bonificare. Ma i monaci hanno costruito questo luogo di culto e di coltivazione. Oggi nel monastero abitano 14 monaci che seguono la regola di San Benedetto e mantengono in vita la tradizione cistercense. L’abbazia di Chiaravalle fu anche dimora di Guglielma la Boema, una suora laica conosciuta per i suoi poteri taumaturgici, che ha indotto la creazione spontanea del movimento religioso dei Guglielmiti.