Torna alla home di Quotidiano.net
CANALI
Home Quotidiano.Net | Multimedia

Speciale Formula Uno 2008

GP D'AUSTRALIA

Prima pole della stagione a Hamilton
Massa quarto, Kimi solo quindicesimo

L'inglese vola davanti alla Bmw-Sauber di Kubica e all'altro pilota delle frecce d'argento Kovalainen. Una rottura per il campione del mondo, fuori dalle qualifiche. Hamilton: "Non potevo cominciare meglio" 

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Melbourne, 15 marzo 2008 - Lewis Hamilton ha conquistato la 'pole position' per il Gran Premio d'Australia, prova d'esordio del mondiale 2008 di Formula Uno con il tempo 1'26''714. Il ventitreenne britannico della McLaren ha capitalizzato la rottura della Ferrari del campione del mondo in carica, Kimi Raikkonen, eliminato dopo le prime qualifiche.

 

In prima fila anche il polacco Robert Kubica su Bmw-Sauber (1'26''869), al secondo anno in Formula Uno. In terza posizione è la McLaren del finlandese Heikki Kovalainen (1'27''079), affiancato in quarta dalla Ferrari del brasiliano Felipe Massa (1'27''178).

 

Per Hamilton è la settima 'pole' su diciotto partenze. Raikkonen partirà in quindicesima posizione.

'NON POTEVO COMINCIARE MEGLIO'

 

La pole position centrata nel Gp d'Australia è per Lewis Hamilton un risultato oltre le attese. "Non potevo sperare in un inizio migliore", ha detto il pilota inglese della McLaren-Mercedes. "La pole dà splendide sensazioni, ma si può sempre migliorare. All'inizio ero molto nervoso, alla fine per fortuna sono riuscito a mettere insieme un buon giro. Non è stato eccellente, perchè ho perso un po' di tempo".

 

Seconda fila per l'altra McLaren del finlandese Heikki Kovalainen, terzo alle spalle di Robert Lubica su Bmw-Sauber: "Abbiamo voltato pagina", ha spiegato Hamilton, "la squadra ha lavorato sodo, abbiamo risolto un paio di problemi che erano venuti fuori. E Heikki è stato bravissimo".

 

La buona notizia per l'inglese è il 15mo posto di Kimi Raikkonen (Ferrari). "La partenza sarà fondamentale, senza l'elettronica diventa tutto più complicato. Domani vedremo ottime partenze, ma non mancheranno le difficolta. E' la prima gara che si corre con le nuove regole: tutti sono sotto pressione e tutti dovranno sperimentare qualcosa. Sarà una gara difficile".

 

LA GRIGLIA DI PARTENZA


La griglia di partenza del Gp d'Australia

Prima fila: 1. Lewis Hamilton (Gbr), McLaren-Mercedes, 1'26"714; 2. Robert Kubica (Pol), BMW-Sauber, 1'26"869;

Seconda fila: 3. Heikki Kovalainen (Fin), McLaren-Mercedes, 1'27"079; 4. Felipe Massa (Bra), Ferrari, 1'27"178;

Terza fila: 5. Nick Heidfeld (Ger), BMW-Sauber, 1'27"236; 6. Jarno Trulli (Ita), Toyota, 1'28"527;

Quarta fila: 7. Nico Rosberg (Ger), Williams, 1'28"687; 8. David Coulthard (Gbr), Red Bull, 1'29"041;

Quinta fila: 9. Sebastian Vettel (Ger), Toro Rosso, senza tempo; 10. Rubens Barrichello (Bra), Toyota, 1'12«932;

Sesta fila: 11. Fernando Alonso (Spa), Renault, 1'26«188; 12. Jenson Button (Gbr), Honda, 1'26»259;

Settima fila: 13. Kazuki Nakajima (Jap), Williams, 1'26"413; 14. Mark Webber (Aus), Red Bull Racing, senza tempo;

Ottava fila: 15. Kimi Raikkonen (Fin), Ferrari, 1'26"140 - senza tempo 2a manche; 16. Giancarlo Fisichella (Ita), Force India, 1'27"207;

Nona fila: 17. Sebastien Bourdais (Fra), Toro Rosso, 1'27"446; 18. Adrian Sutil (Ger), Force India, 1'27"859;

Decima fila: 19. Timo Glock (Ger), Toyota, 1'29"593 (retrocesso di 5 posizioni per sostituzione cambio e di altre 5 posizioni per decisione steward); 20. Takuma Sato (Jap), Super Aguri, 1'28"208;

Undicesima fila: 21. Nelson Piquet Jr (Bra), Renault, 1'28"330; 22. Anthony Davidson (Gbr), Super Aguri, 1'29"059.










Se il codice risultasse illeggibile CLICCA QUI per generarne un altro