Milano, 15 ottobre 2017 - Con venti che soffiano a  una velocità di oltre 180 km/h (e raffiche a 225 km/h) l'uragano Ophelia, dopo aver sfiorato le Azzorre si dirigerà verso l'Irlanda, dove dovrebbe impattare domani, lunedì. L'uragano anomalo, nato nel mezzo dell'Atlantico e diretto verso est (l'Europa) e non come tutti verso ovest (i Caraibi e gli Usa), ha preso nuovo vigore ed è ora di categoria 3 (su un massimo di 5 della Scala Saffir-Simpson). In base alla traiettoria seguita dal National Hurricane Center Usa, Ophelia dovrebbe evitare la punta occidentale della Spagna, la Galizia. Secondo le attuali stime Ophelia toccherà terra nel primo pomeriggio di lunedì nel sud dell'Irlanda, dove secondo i meteorologici avrà perso molta della sua forza. Sarà comunque una tempesta furiosa. In ogni caso, a titolo precauzionale sette delle nove isola dell'arcipelago sono state allertate per possibili forti piogge ma fino ad un massimo di 40 mm per ora tra fino alle 2 di domani mattina (ora italiana). Ai 245.000 abitanti delle Azzorre è stato consigliato di restare in casa.

"L'uragano Ophelia farà parlare di sé per molto tempo", afferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara. "E' massima allerta meteo per possibili danni e disagi provocati soprattutto dal vento - spiega l'esperto -, anche nel settore dei servizi e dei trasporti, con alberi abbattuti e blakout elettrici altamente probabili. Entro martedì l'ex uragano Ophelia si porterà sulla Scozia, in parte attenuato, interessando marginalmente anche l'Inghilterra specie occidentale. Proprio il 15 ottobre tra l'altro ricorre il 30esimo anniversario della grande tempesta del 1987, che colpì le Isole Britanniche causando la morte di 22 persone".

Previsioni meteo Italia, si intravede la svolta: piogge da metà settimana

VIDEO L'allerta e i consigli del Met Office

Allerta arancione (amber) domani per l'Irlanda del Nord. L'ufficio meteorologico britannico spiega che l'allerta arancione significa pericolo significativo di danni alle cose, ma anche "alla vita delle persone", segnalando nelle stesse ore un allarme un po' meno severo, di colore giallo, per l'Inghilterra sudoccidentale e settentrionale (Londra esclusa), le coste del Galles e parte della Scozia. In Irlanda, intanto, è stato convocato un comitato di emergenza nazionale incaricato di assumere misure precauzionali. L'ora X dovrebbe essere fra il pomeriggio e la sera di lunedì, con una coda meno intensa estesa fino a martedì.

Uragano Ophelia, i precedenti in Europa

La tempesta intanto ha scatenato un vero e proprio 'effetto a catena' su tutto il Vecchio Continente. "La traiettoria di Ophelia con direttrice Azzorre-Irlanda non farà altro che esaltare l'enorme anticiclone subtropicale che ingloberà quasi tutta l'Europa centro-meridionale - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com -. Gran parte del Vecchio Continente sarà così interessato da aria decisamente calda per il periodo, in risalita dai Tropici sin verso il Mar Baltico. Fatta eccezione per medio-alta Scandinavia e Russia, su quasi tutta l'Europa farà caldo per il periodo, con temperature abbondantemente sopra la media. Sarà praticamente estate tra Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra dove Ophelia richiamerà forti venti direttamente dal Sahara con temperature da pieno luglio: attesi valori termici anche di oltre 30-32 gradi sul comparto portoghese e spagnolo, oltre 25-26 gradi su quello francese. Caldo anomalo che interesserà anche l'Inghilterra tanto che Londra potrebbe registrare addirittura massime sin verso i 25-26 gradi (si parla di temperature oltre la media anche di 10-12 gradi). Caldo anomalo ovviamente anche sull'Italia, con punte di 26-27 gradi da Nord a Sud, su valori dunque tipici della tarda Estate. Insomma Ophelia metterà in vero proprio stand-by l'autunno in quasi tutta Europa".

Uragano Ophelia, cresce l'allarme in Europa. Meteo Italia, sole e smog