Roma, 13 settembre 2017 - Non c'è pace per la Terra, bersagliata da continue tempeste magnetiche. Dopo il maxi blackout radio dell'8 settembre, oggi è in corso una nuova tempesta. E non è finita qui: il Sole continua a essere irrequieto, tanto che si prevede per domani un'altra tempesta.

Per ora la tempesta è debole, ma pur semre in grado di causare interferenze nelle comunicazioni radio nelle regioni polari, oltre a bellissime aurore. "La tempesta è cominciata alle 11 italiane e si prevede che nelle prossime ore possa arrivare a una intensità moderata, di classe G2, nella scala di intensità che va da 1 a 5", ha detto all'Ansa il fisico solare Mauro Messerotti, dell'Osservatorio di Trieste dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), consigliere per il meteo spaziale della direzione scientifica dell'Inaf e dell'università di Trieste.

La tempesta, ha proseguito, è stata causata da una raffica veloce del flusso di particelle emesso dal Sole (vento solare).