Londra, 28 agosto 2016 - Secondo caso all'aeroporto di Glasgow di piloti arrestati, poco prima del volo, perché sospettati di essere ubriachi. Le manette sono scattate per due piloti della compagnia aerea statunitense United Airlines, che si preparavano per un volo diretto a New York. 

La polizia di Glasgow suppone che i due uomini, di 35 e 45 anni, fossero sotto l'effetto di alcol quando erano in servizio, e compariranno in tribunale domani. L'aereo, con 141 passeggeri, sarebbe dovuto partire alle 9 di sabato mattina da Glasgow con destinazione l'aeroporto di Newark, in New Jersey, invece è partito ieri sera, con un altro equipaggio. Un portavoce di United Airlines ha riferito che i due sono stati rimossi dal servizio. 

Il 18 luglio scorso anche due piloti canadesi erano stati arrestati perché sospettati di essere ubriachi mentre si preparavano per un volo intercontinentale. Anche in quel caso furono fermati all'aeroporto di Glasgow, da dove sarebbero dovuti partire con un volo Air Transat diretto a Toronto, con 250 passeggeri.