Roma, 19 agosto 2015 - Brutte notizie per genitori e bambini alla vigilia della riapertura delle scuole negli Stati Uniti: gli scienziati infatti hanno lanciato un allarme sul rischio pidocchi, che hanno sviluppato ormai "un'altissima resistenza" alla maggior parte dei trattamenti. 

"Siamo il primo gruppo di ricercatori ad aver collezionato esemplari di pidocchi da un vastissimo campione di popolazione di tutti gli stati americani", ha spiegato il dottor Kyong Yoon, della Università dell'Illinois, riporta il Telegraph. 

"Abbiamo potuto verificare che 104 delle 109 specie di pidocchi hanno subito mutazioni genetiche, tali da renderli resistenti ai piretroidi, la sostanza chimica solitamente usata negli insetticidi e nei prodotti contro la pediculosi. 

"Se si continueranno ad usare prodotti chimici, queste piccole creature continueranno a sviluppare maggiori capacità di resistenza", ha aggiunto Yoon. "Quindi dobbiamo pensarci bene prima di ricorrere a un trattamento. La buona notizia è che questi animaletti non portano malattie. Sono solo un fastidio".