Parigi, 14 novembre 2015 - Il sito di 'Le Monde' ha diffuso un incredibile video, realizzato da un giornalista che abita proprio di fianco al teatro, della gente in fuga dal teatro Bataclan durante l'attacco terroristico nel quale sono poi morte decine e decine di persone. Nel video dall'alto del palazzo colpisconi a disperata fuga delle persone, con urla e grida d'aiuto, e le persone aggrappate ai cornicioni per mettersi in salvo. Si sentono anche alcuni spari e si vede chiaramente, oltre a persone che corrono zoppicando, anche un uomo ne trascina un altro gravemente ferito. 


Images de la fusillade au Bataclan di lemondefr

LA STRAGE SUI GIORNALI FRANCESI - "La guerra nel pieno centro di Parigi": titola il quotidiano Le Figaro, listato a lutto con una striscia nera. Mentre Libération scrive a caratteri cubitali: "Carnage à Paris', 'carneficina a Parigi". "Questa volta è guerra", titola invece Le Parisien, il popolare della capitale di Francia. "L'horreur", l'orrore, è invece il titolo di Nice-Matin, che come tanti altri giornali francesi usciti questa mattina in edicola riprende l'aggettivo usato ieri notte dal presidente Hollande per definire le stragi. "Parigi colpita da attacchi senza precedenti", scrive la Matinale du Monde, disponibile solo su tablet e smartphone, in attesa dell'edizione cartacea di inizio pomeriggio. "Nous étions Charlie, nous sommes Paris!", "Eravamo Charlie, siamo Parigi", scrive il giornale locale la République des Pyrénées. Ma "sapremo farvi fronte", promette da parte sua Ouest-France. "L'orrore": è invece il titolo del quotidiano sportivo L'Equipe.