San Francisco, 11 ottobre 2017 - In quell'inferno di fuoco che è diventata la California in balia degli incendi, gli ultimi dati fanno davvero paura. Le vittime accertate sono salite a 17, mentre secondo le autorità sono oltre 500 le persone di cui non si hanno più notizie. E iniziano ad emergere anche le storie delle vittime, come Charles e Sara Rippey, una coppia di 100 e 98 anni che ha trascorso una vita insieme e insieme è morta tra le fiamme della propria casa a Napa. 

image

Altri dati: sono almeno 3.500 gli edifici - fra case e strutture commerciali - finiti in cenere. Nella California settentrionale sono andati bruciati 115 mila acri (46 mila ettari) di terreno, di cui 52 mila (21 mila ettari) nelle contee di Napa e Sanoma, cuore della produzione vinicola del Golden State.

IL DONO DI FACEBOOK E APPLE - Un milione di dollari: ecco il dono di Facebook, che sarà distribuito a organizzazioni locali per la ricostruzione dopo l'ondata di incendi . Lo ha reso noto il fondatore del social network, Mark Zuckerberg, in un post. Facebook ha attivato il Safety Check, lo strumento del social con cui si può far sapere agli amici che si sta bene, per 14 diversi incendi, ha spiegato Zuckerberg. In funzione anche il Community Help, che permette di ricevere e offrire cibo, alloggio e altri tipi d'aiuto. Un sostegno economico arriverà anche da Apple, altro colosso tecnologico con sede in California. "I nostri pensieri sono con gli amici e i vicini della Bay Area", ha scritto l'amministratore delegato Tim Cook su Twitter, aggiungendo che "Apple sta donando per aiutare le operazioni di soccorso". 

image

CHARLES E SARA, LA STORIA - Le vittime più anziane - 100 anni lui, 98 lei - sono Charles e Sara Rippey, due 'nonnini' che si amavano da oltre 75 anni. Quando il fuoco ha invaso la loro casa Charles è corso dalla moglie Sara, in camera da letto, ma prima di arrivare sarebbe morto, soffocato dal fumo. Lei, probabilmente, se ne è andata subito dopo. "Mio padre non l'avrebbe mai lasciata sola", ha dichiarato Mike Rippey, 71 anni, spiegando che a trovarli è stato suo fratello minore. "Se ne sono andati insieme. Sappiamo bene che nessuno sarebbe sopravvissuto all'altro", ha aggiunto.

I due si erano conosciuti nella scuola superiore che avevano frequentato nel Winsconsin. Si sono sposati nel 1942, una volta terminata l'università e prima che Charles partisse come ingegnere militare nella seconda guerra mondiale. Da allora sono rimasti l'una a fianco dell'altro per 76 anni. Oggi a testimoniare materialmente la loro lunga vita insieme sono rimaste solo un set di tazze da tè di porcellana, il tavolo del patio e altri oggetti in metallo sopravvissuti alle fiamme in una casa ridotta in carbone.