Esteri

Dramma incendi in California: non si ferma l'onda di fuoco che sta devastando la parte meridionale dello Stato. Nel corso della giornata i roghi sono aumentati a 5 e sono arrivati a lambire le porte di Los Angeles, costringendo il sindaco Eric Garcetti a ordinare l'evacuazione di circa 150.000 residenti. Secondo le ultime informazioni i roghi avrebbero interessato anche il quartiere di Bel-Air, zona abitata da molte star di Holliwood. A rischio anche Getty, sede dela famoso Getty Center. Lo spaventoso incendio che sta stringendo il sud della California in una morsa di fuoco, ribattezzato 'Thomas', ha già devastato quasi 8mila case nella Contea di Ventura (100 chilometri a est di Los Angeles) e costretto all'evacuazione quasi 30 mila persone. Le cause rimangono per il momento ignote, quello che è certo è che forti venti e clima secco (previsti per tutta la settimana) continuano ad agevolare il propagarsi delle fiamme. Il bilancio, stando alle autorità locali, è di almeno un morto. L'incendio Thomas arriva pochi mesi dopo l'ondata di roghi che ha colpito la California, mettendo in ginocchio la zona del vino: allora le vittime furono 12. Intanto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lancia un appello alla cittadinanza su Twitter esortando tutti a seguire le indicazioni delle autorità

 

Sport Tech Benessere Moda Magazine