Esteri

Sono 36 anni che l'Italia insegue Cesare Battisti. Classe 1954, originario di Cisterna Latina, l'ex terrorista è stato condannato a 4 ergastoli per altrettanti omicidi compiuti tra il 1978 e il 1979, tra cui quello del gioielliere Pierluigi Torreggiani. Battisti sostiene di non aver mai ucciso nessuno e di "non aver mai voluto uccidere nessuno". 

La prima fuga risale appunto al 1981: il 4 ottobre, mentre è in corso l'istruttoria del processo che lo vede coinvolto per banda armata, Battisti evade dal carcere di Frosinone dove è detenuto. Esattamente 36 anni dopo, oggi, l'ex terrorista è stato arrestato in Brasile mentre cercava di fuggire in Bolivia.

In Brasile è finito dopo essere passato in Francia, prima tappa dopo l'evasione dal carcere, in Messico, dove ha appreso della condanna in contumacia per quattro omicidi, e ancora Parigi dal 1990, dove viene arrestato a seguito della richiesta di estradizione da parte dell'Italia. Nell'aprile dell'anno successivo la Chambre d'accusation di Parigi lo dichiara non estradabile.

L'ex terrorista vive così in Francia da uomo libero per 13 anni, sollevando una serie infinite di polemiche in Italia. Nel 2004 Battisti ottiene la cittadinanza francese, pochi mesi dopo le autorità d'Oltralpe concedono l'estradizione. E' il 30 di giugno, ad agosto Battiste fugge e torna alla latitanza. Viene arrestato in Brasile il 18 marzo del 2007, dove gli viene concesso lo status di rifugiato politico. Status che gli viene revocato il 18 novembre 2009. L'estradizione sembra più vicina, l'ultima parola spetta al presidente brasiliano Lula che nell'ultimo giorno della sua presidenza, il 31 dicembre, decide di non concederla. Nel 2017 l'Italia, cogliendo l'occasione del cambio di presidenza, dopo che Dilma Roussef si era espressa sul solo del suo predecessore, per tornare alla carica e chiedere la revisione della decisione di Lula. Il capo di Stato brasiliano, Michel Temer, si era espresso a favore dell'estradizione, innescando il ricorso di Battisti. Quindi l'ennesima fuga, con l'arresto oggi tra Brasile e Bolivia.

Sport Tech Benessere Moda Magazine