Parigi, 24 aprile 2017 - Al ballottaggio del 7 maggio vanno Marine Le Pen ed Emmanuel Macron. E' il risultato del primo turno di elezioni presidenziali in Francia. Già le prime proiezioni diffuse subito dopo la chiusura delle urne, alle 20 di ieri sera, davano avanti il candidato social liberale e la leader dell'ultradestra. I dati reali raccolti con lo spoglio hanno poi confermato la tendenza. 

VIDEO / Al ballottaggio Macron e Le Pen 

Perché le proiezioni sono diverse dai dati reali

DATI REALI: MACRON IN TESTA -  Macron è il più votato con il 23,86% delle preferenze. Dietro Le Pen con il 21,43%. Il candidato di centrodestra Francois Fillon è al 19,94%, Jean-Luc Melenchon dell'estrema sinistra al 19,62%, seguito da Benoit Hamon del Partito Socialista al 6,35% (dati pressoché definitivi diffusi dal Ministero dell'interno francese). Il ballottaggio è deciso: sarà sfida tra Le Pen e Macron

Le Borse scommettono su Macron

Scontri a Parigi. "No a Marine Le Pen"

SCONTRIPARIGI_OBJ_FOTO_22219090

LE PEN: VITTORIA PER PATRIOTI - E si fa festa al quartier generale del Front National, il partito guidato da Marine Le Pen, mai così in alto come oggi, giorno in cui sfiora i 7 milioni di voti. Sventolano bandiere tricolore mentre i supporter esultano: "On va gagner!' ('Vinceremo!'). E' un "risultato storico" per la candidata del Fn che ringrazia "voi elettori patrioti" per "avermi portato al secondo turno", prima di entrare nel vivo della campagna elettorale per il ballottaggio: "Io vi propongo l'alternanza fondamentale che fondi un'altra politica. Questo non accadrà con l'erede di François Hollande".  Tweet di soddisfazione anche dalla nipote e frontista Marion Le Pen.

Marine Le Pen: grazie a tutti i patrioti

image

MACRON: PAGINA STORICA - Scene di entusiasmo anche alla Porte de Versailles, a Parigi, dove sono riuniti i militanti di 'En Marche!', il movimento di Macron. "Pagina storica nella vita politica della Francia", ha detto ai suoi sostenitori il centrista, poi raggiunto al telefono da François Hollande che gli ha fatto le congratulazioni. "Il Paese sta attraverso un periodo inedito nella sua storia, con la crisi, il terrorismo e ha risposto nel modo migliore". L'ex ministro dell'Economia incassa anche gli auguri (e l'appoggio) del presidente della Comissione Ue Jean-Claude Juncker e della cancelliera tedesca Angela Merkel

Macron: si volta pagina

MACRON MOGLIE_OBJ_FOTO_22222153

FILLON E HAMON: VOTATE PER MACRON - Riconosce la sconfitta il conservatore Fillon che paga le conseguenze del 'Penelopegate', scandalo legato a presunti impieghi fittizi della moglie: "Questa sconfitta è la mia sconfitta" ma prima o poi "la verità emergerà". Fillon si schiera subito contro Marine Le Pen: "L'estremismo porta solo disgrazie e divisioni", ha detto invitando gli elettori a votare per Macron. Endorsement per il liberale anche da parte del socialista Benoît Hamon che chiede di  "votare per Emmanuel Macron, anche se non è di sinistra", come si affretta a fare anche il premier Bernard Cazeneuve, pure lui socialista. E' la prima volta nella storia della Quinta repubblica francese che al ballottaggio non sono presenti esponenti delle due grandi famiglie politiche francesi, il centrodestra dei gollisti e il centrosinistra dei socialisti. 

Fillon e Hamon: ora votate Macron. Tutti contro Marine Le Pen

Non si esprime invece il candidato della sinistra Mélenchon: "Non ho ricevuto nessun mandato da parte di chi ha appoggiato la mia candidatura a esprimermi al suo posto" in caso di ballottaggio. 

I principali candidati alle presidenziali francesi (Dire)

Come funziona il voto

CHI VA AL BALLOTTAGGIO - Undici erano i candidati in campo, 4 quelli che effettivamente avevano probabilità di arrivare al secondo turno: il social liberale Emmanuel Macron, la candidata di estrema destra Marine Le Pen, il conservatore François Fillon e l'esponente della sinistra Jean-Luc Mélenchon. Nessuno dei pretendenti all'Eliseo ha raggiunto la maggioranza (50% +1) delle preferenze, soglia necessaria per essere eletto. Per conoscere il nome del successore di Francois Hollande, bisognerà dunque attendere il 7 maggio, giorno del ballottaggio. In quella data i cittadini francesi torneranno alle urne per scegliere chi tra i due candidati che hanno ottenuto più voti sarà il nuovo presidente della Repubblica. 

Secondo un sondaggio realizzato da Ipsos/sopra Steria per France Info, tra Macron e Le Pen, al ballottaggio vincerebbe il primo. Macron è dato al 62% contro il 38% di Marine. 

L'AFFLUENZA - Secondo una stima dell'istituto Elabe per la Bfmtv l'affluenza finale si attesta intorno all'80%, in linea con il dato di cinque anni fa (79,5%).  Alle ore 17 la percentuale di persone che si era recata alle urne era del 69,4%, inferiore dell'1% rispetto al 2012 (70,6%).  Alle 12 invece il dato era in lieve rialzo: 28,54% contro il 28,29%. 

image

MINACCIA ATTENTATI - Si tratta delle prime elezioni presidenziali che si svolgono con lo stato d'emergenza per il rischio terrorismo, ancora in vigore dopo gli attentati di Parigi del 13 novembre del 2015. Solo pochi giorni fa l'ultimo attacco, con un killer che ha aperto il fuoco sugli Champs Elysées.