La Valletta (Malta), 4 dicembre 2017 - La polizia maltese ha arrestato dieci persone nell'ambito dell'indagine sull'omicidio della giornalista Daphe Caruana Galizia, avvenuto il 16 ottobre scorso con un'autobomba. 

In una conferenza stampa il primo ministro Joseph Muscat comunica che gli arresti sono stati eseguiti oggi in diverse aree, tra cui Marsa e Bugibba. "Tutti i sospettati sono cittadini maltesi e alcuni di loro erano già noti alla polizia", ha spiegato Muscat. In un primo tempo Muscat ha parlato di 8 arresti, poi ha aggiornato la notizia su Twitter: altre due persone sono state arrestate. 

Il premier ha inoltre aggiunto che "gli investigatori ritengono che i sospettati siano le persone che hanno compiuto l'omicidio con l'autobomba", precisando di essere "ben consapevole delle implicazioni di fare una dichiarazione in questa fase". Gli inquirenti hanno ora 48 ore di tempo per l'interrogatorio e per l'eventuale incriminazione. 

image