Bologna, 21 aprile 2017. Poligrafici Editoriale e  Poligrafici Printing hanno sottoscritto  con il gruppo Intesa Sanpaolo, Banca Popolare di Milano, Unicredit, Banca Monte dei Paschi di Siena, Ubi Banca e Bper Banca un contratto di finanziamento in pool per complessivi  49 milioni di euro. Banca Imi (Gruppo Intesa Sanpaolo) ha agito in qualità di banca agente. L’accordo - siglato il 13 aprile - , è efficace da oggi. Contestualmente le due società hanno risolto la convenzione bancaria di rimodulazione del debito a medio-lungo termine e di conferma dei finanziamenti a breve stipulata il  24 marzo 2014 con i principali istituti finanziatori, che avrebbe avuto naturale scadenza al 31 dicembre 2017.

Il nuovo finanziamento in pool si fonda sul nuovo piano industriale e finanziario del gruppo Poligrafici Editoriale per il periodo 2017-2022 e prevede la concessione di tre linee di credito:
una linea di credito a medio-lungo termine amortizing (inclusiva della linea Capex) per un importo complessivo massimo di 14 milioni di euro e una durata di 72 mesi (con 18 mesi di preammortamento).
Una linea di credito rotativa di natura finanziaria a medio lungo termine per un importo complessivo di  20 milioni di euro e durata di 48 mesi. Una una linea di credito rotativa per un importo complessivo massimo di 15 milioni di euro e durata di 60 mesi, mediante concessione in via bilaterale di linee commerciali autoliquidanti (utilizzabile su mandato di credito della società anche da alcune delle sue controllate). Restano, inoltre, in essere leasing su impianti industriali per  12,5 milioni di euro e mutui ipotecari su immobili per 5,1 milioni.

«La risoluzione della convenzione interbancaria e la contestuale sottoscrizione del finanziamento in pool – riferisce la società - sono perfettamente coerenti con i significativi e crescenti risultati economico-finanziari ottenuti dal gruppo Poligrafici Editoriale nel corso degli ultimi tre anni. L’indebitamento finanziario netto è notevolmente migliorato passando da 78,4 milioni di euro a fine 2013 a 41,7 milioni di euro al 31 dicembre 2016. Il finanziamento in pool supporterà la strategia di sviluppo che Poligrafici Editoriale intende perseguire peraltro nell’ambito di un mercato di riferimento in particolare evoluzione sia nel settore dell’editoria tradizionale sia nel multimediale».

Monrif e la controllata Ega hanno sottoscritto con i principali istituti finanziatori un nuovo accordo modificativo della “Convenzione” bancaria del 24 marzo 2014. Tale accordo è da oggi pienamente efficace. In particolare la durata della Convenzione è stata prorogata al 30 giugno 2020 ed inoltre, in considerazione delle performance delle società del gruppo e del trend di riduzione dei tassi di interesse, Monrif ha ottenuto una riduzione di 75 basis point per anno dello spread applicato sulle linee per cassa.


Poligrafici Editoriale e Poligrafici Printing si sono avvalse dell’assistenza di Eidos Partners, con il team di Corporate Finance guidato da Simone Dragone, in qualità di financial advisor e di Nctm Studio Legale, con l’avvocato Giuliano Lanzavecchia, in qualità di consulente legale. Gli istituti finanziatori si sono avvalsi dell’assistenza dello Studio Legale Pedersoli e Associati in qualità di consulente legale.