Torino, 2 gennaio 2018 -  Ha deciso di farla finita dandosi fuoco dopo che la moglie lo ha cacciato di casa. Finisce in tragedia quella che, con ogni probabilità, è inziata come una lite coniugale. Il corpo dell'uomo, un 46enne di origine romena, è stato rinvenuto questa mattina a Torino all'interno della sua auto parcheggiata in via Flecchia, nell'ottava circoscrizione (Lingotto - Nizza Millefonti). Anche se il cadavere presentava gravissime ustioni su tutto il corpo al momento del ritrovamento, la morte sarebbe sopraggiunta per soffocamento dovuto all'inalazione dei fumi del cherosene. All'interno del veicolo la polizia ha infatti ritrovato una tanica di benzina.

A indicare l'ipotesi della crisi coniugale sarebbe il fatto che la moglie dell'uomo lo aveva cacciato di casa la sera prima, dopo averlo denunciato per violenze. Secondo le prime ricostruzioni, nel corso della mattinata la vittima avrebbe cercato di irrompere a casa della donna che, spaventata, ha chiamato la polizia. A quel punto il 46enne sarebbe corso in auto per darsi fuoco e a nulla è valso l'intervento dei vigili del fuoco e della polizia accorsi sul posto.