Palermo, 21 aprile 2017 - Dramma alla Targa Florio 2017. Un incidente funesta l'edizione numero 101 di una delle corse automobilistiche italiane più conosciute al mondo, insieme alla Mille Miglia. Durante la prova speciale della gara rally  "Piano Battaglia 1", un'auto è uscita di strada in località Piano Torre, in territorio di Isnello. Due le vittime: il pilota, Mauro Amendolia, messinese di 52 anni, e un commissario di gara, Giuseppe Laganà. Il navigatore, Gemma Amendolia, 26enne figlia del pilota, è rimasta ferita ed è stata portata all'ospedale di Petralia Sottana. E' in gravi condizioni, in coma farmacologico. Sul posto i militari di Isnello e Cefalù per i rilievi. Gli organizzatori, alla luce dell'accaduto, hanno deciso di annullare la 101esima edizione della Targa Florio. 

LA DINAMICA - Secondo una prima ricostruzione fornita dai carabinieri, il pilota avrebbe perso il controllo finendo fuori strada e investendo il commissario. Entrambi sarebbero morti sul colpo. L'incidente si è verificato alle 12.30 al km 10+500. Sulla strada c'era un leggero strato di nevischio.

GIALLO SUL PILOTA - Da chiarire ancora chi fosse alla guida: nei documenti della gara è indicata come primo pilota Gemma, mentre il padre era il secondo. Secondo indiscrezioni non confermate la ragazza avrebbe chiesto al padre di prendere lui la guida nella tappa odierna a causa delle condizioni stradali. Sempre secondo indiscrezioni, alla Targa Florio avrebbero dovuto partecipare Gemma e la sorella Valentina che però avrebbe rinunciato e si sarebbe fatta sostituire dal padre. 

LE VITTIME - Mauro Amendolia e la figlia Gemma erano iscritti col numero 29 alla nelle prove valide per il campionato italiano di rally assoluto conduttori. Correvano con una Bmw mini cooper Jcw per la scuderia Messina racing team che partecipa ai vari appuntamenti del campionato italiano rally. La famiglia Amendolia, Mauro con le figlie Valentina e Gemma, è appassionata di corse automobilistiche di rally ed entrambe le giovani gareggiavano come piloti. L'anno Scorso l'equipaggio composto da Gemma e Valentina, su Mini Jcw aveva partecipato al 13simo Rally del Tirreno.

LA TARGA FLORIO - La Targa Florio è una delle più antiche corsa autombolistiche italiana. Fu voluta, creata, finanziata ed organizzata da Vincenzo Florio, un palermitano di ricchissima famiglia che nel 1905 istituì la Coppa Florio (una corsa automobilistica in quel di Brescia).  A partire dal 1978, la 'vera' gara si è trasformata in Rally tanto da essere denominata Rally Targa Florio. Ques'anno, per l'edizione numero 101, sono oltre 210 gli iscritti. Quasi 1500 le persone coinvolte complessivamente in questa manifestazione: ci sono 450 piloti e co-driver, 680 commissari di percorso lungo le strade, i servizi di sicurezza. Accreditati più di cento giornalisti da tutta Europa.