Firenze, 19 gennaio 2015 - Sei artisti tra i 15 ai 25 anni hanno trovato spazio per esporre le loro opere nella galleria Puzzle Firenze. Fin qui nulla di strano. La loro vocazione però è quella di essere street artist quindi l'ideale sarebbe esporre sì ma in luoghi aperti. Ancora meglio, dipingere sui muri o in luoghi dove poter dare sfogo alla loro cretività, senza essere tacciati di vandalismo.

Ecco l'idea: Puzzle Firenze, nella persona di Matteo Castellani, ha messo in piedi un progetto che verrà presentato ai comuni di Firenze, Scandicci, Campi Bisenzio, Sesto Fiorentino, Calenzano. L'inaugurazione della mostra "Renaissance is over", avvenuta sabato sera nello spazio di piazza Tavanti, dedicata appunto ai giovani, parla alle nuove generazioni e le invita a creare un nuovo Rinascimento tendendo una mano a questi talenti in cerca di spazi. La mostra, dove ci sono opere disegnate su carta velina e luminescenti grazie all'esposizione alla luce di led e quadri dipinti con varie tecniche, sarà aperta fino a domenica prossima. Forse una settimana non basterà per centrare l'obiettivo degli artisti però è sicuramente un primo passo per dimostrare che esiste questa esigenza.

Che molti giovani sarebbero disposti a mettere a disposizione il loro talento per migliorare la città colorandola in posti che, forse, i vari comuni metteranno a disposizione.