Milano, 20 gennaio 2015 - Diminuisce il numero dei senzatetto a Milano. Il dato emerge da una recente rilevazione di Palazzo Marino. "Il numero totale racconta, per la prima volta dal 2011 a oggi - spiegano dal Comune di Milano -, un calo significativo della presenza dei cittadini senzatetto nel nostro territorio: si tratta di circa il 15 per cento in meno".

Il numero di clochard presenti a Milano sarebbe di 2.263, di cui 1.766 (1.545 uomini e 221 donne) accolti nelle strutture attivate per l'emergenza freddo, mentre 497 sono le persone seguite per strada. 

Nel 2013 il dato del censimento realizzato dalla Fondazione De Benedetti di concerto con il Comune e il Terzo settore attestava in 2.637 le presenza a Milano di cittadini senza dimora. "Ma nel mese più freddo, quello di gennaio, la valutazione del Comune era di una presenza maggiore"

LA MAPPA - Il lavoro di Palazzo Marino ha permesso di disegnare una mappa delle aree della città a maggior concentrazione di persone che dormono per strada. L'identikit che emerge dal censimento: uomo (87%), tra i 40 e i 60 anni (51,2% dei casi),
single (75-80%), straniero (i due terzi) e senza reddito (88%). Solo il 50% poi ha residenza nel capoluogo lombardo. «Le nostre sono stime che indicano una tendenza, sappiamo bene quanto sia difficile leggere in modo indiscutibile il fenomeno dei senza dimora», precisa l'assessore comunale al Welfare, Pierfrancesco Majorino.