Roma, 4 dicembre 2017 - Una breve pausa, poi di nuovo maltempo. Le previsioni meteo annunciano un ponte dell'Immacolata all'insegna del freddo, con temperature molto basse, quasi polari. Secondo quanto scrive ilMeteo.it le ultime piogge di questo periodo stanno interessando le regioni meridionali, dove si registrano nevicate sopra i 900 metri circa. L'alta pressione delle Azzorre conquisterà il Paese per qualche giorno, poi però il tempo cambierà nuovamente e da giovedì una nuova irruzione di aria polare raggiungerà l'Italia, innescando una fase di tempo a tratti perturbato con nevicate fino a bassa quota. Venerdì 8 pioggia e neve da quote collinari interesseranno molte regioni del Nord, piogge anche su regioni tirreniche ma neve sopra i 1.000 metri.

IL PONTE DELL'IMMACOLATA - Nel weekend dell'Immacolata il maltempo si porterà verso il Sud, ma l'Italia inizierà a subire un graduale raffreddamento con clima decisamente invernale su tutte le regioni. Per Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.ilmeteo.it, il raffreddamento generale potrebbe poi favorire situazioni di precipitazioni nevose fino in pianura sulle regioni settentrionali, infatti sulla base dei dati attuali è prevedibile che da lunedì 11 arrivi una perturbazione atlantica che, date le basse temperature, potrebbe portare neve diffusa sulla Pianura Padana. Davanti però ci sono ancora molti giorni e la situazione è con tutta evidenza ancora  in fase di definizione. Anche per l'ultima ondata di maltempo, del resto, le previsioni sono state molto complicate e sono variate più volte (nei dettagli) nei giorni precedenti l'evento.

Neve a Torino e Cuneo: la città imbiancata

TUTTI D'ACCORDO: NUOVO AFFONDO POLARE - Comunque anche 3bmeteo.com concorda con la tendenza illustrata e per il Ponte dell'Immacolata prevede un "nuovo peggioramento con aria fredda dalla Norvegia". Per sabato 9 dicembre, nel medio versante adriatico neve fino a quote di bassa collina tra Romagna ed Alte Marche". Meteogiornale dice che "la perturbazione potrebbe essere coadiuvata da una nuova più incisiva irruzione fredda artica, la cui traiettoria è ancora al momento incerta". Insomma, è evidente che "l'inverno è solo agli inizi, ma sta già facendo bella mostra di sé", sottolinea il sito. Anche questa volta, tendenza chiara, dettagli da definire

Ponte dell'Immacolata, 5 idee in Italia

Cinque idee per il Ponte dell'8 dicembre all'estero

RISCHIO GHIACCIO - Intanto il freddo è pungente. Molte zone del Nord Italia sono andate nettamente sottozero e ci andranno ancora. Temperature glaciali in arrivo nella notte in Emilia-Romagna, con la colonnina di mercurio che dovrebbe scendere a cinque gradi sotto zero in pianura e otto in montagna. Per questo l'agenzia regionale di Protezione civile ha diramato un'allerta meteo di colore giallo, dalla mezzanotte di oggi fino alla nottata successiva, tra il 5 e il 6 dicembre, mettendo in guardia dalla formazione di ghiaccio al suolo. L'allerta riguarda tutta l'Emiia-Romagna, tranne le zone costiere. "Si prevede la persistenza delle temperature minime al di sotto della norma climatica - si legge nel bollettino della Protezione civile - i valori potranno scendere attorno a -5 gradi sulle aree della pianura emiliana e fino a -8 sulle aree montane e nelle valli, determinando la formazione di ghiaccio al suolo".

BRIVIDI - Del resto già questa è stata una notte di gelo. 3bmeteo.com segnala queste temperature minime, di tutto rispetto: Alessandria -3, Arezzo -1, Asti -4, Belluno -7, Bergamo -2, Bologna -1, Bolzano -2, Brescia -1, Cesena -1, Como 0, Cremona -2, Cuneo 0, Ferrara -3, Firenze 1, Lecco 0, Lucca -2 Mantova -2, Massa 2, Milano 0, Modena -4, Monza -2, Novara -2, Padova -3, Parma -4, Pavia -2, Piacenza -3, Pordenone -4, Ravenna -1, Reggio Emilia -4, Rimini 2, Siena -3, Torino -3, Trento -4, Treviso -4, Udine -3, Varese -2, Venezia -1, Vercelli -3 Verona -4, Vicenza -4.

EUROPA - Gelo e neve anche nel resto d'Europa. Abbondanti nevicate in Germania hanno provocato ieri due morti e molti incidenti stradali. La neve inoltre ha costretto numerose compagnie aere a cancellare decine di voli. Solo nell'aeroporto di Francoforte non sono partiti più di 80 aerei. L'agenzia tedesca Dpa riferisce che una donna di 86 anni è deceduta a Uelzen, in Sassonia, in seguito allo scontro tra due autovetture che sulla strada ghiacciata non sono riuscite a rimanere sulla loro corsia di marcia. A Koelleda, nell'est, un uomo di 83 anni con problemi di memoria è morto di freddo non riuscendo più a ritrovare la casa di cura in cui viveva. In tutta la Germania sono in azione mezzi spargisale.

RUSSIA - Fa meno notizia il ghiaccuio a Mosca, ma in totale sono 118 voli sono stati cancellati all'aeroporto internazionale Sheremetyevo e più di 48 sono stati ritardati a causa di una nevicata. I ritardi o le cancellazioni impattano sia voli internazionali che quelli nazionali. Tra le compagnie che hanno annullato i voli ci sono Aeroflot, KLM, Alitalia, Air France e Delta. Il servizio stampa di Sheremetyevo aveva avvertito di possibili ritardi a causa delle condizioni meteorologiche. Il servizio stampa Aeroflot ha annunciato la decisione di cancellare alcuni voli nazionali e internazionali lunedì 4 dicembre. Lunedì l'ufficio di Mosca del ministero russo per le situazioni di emergenza ha dichiarato che forti venti, nevicate e condizioni avverse erano attese a Mosca e la regione di Mosca per tutto il giorno.