Milano, 23 novembre 2017 - Previsioni meteo ormai definite e tendenze per la prossima settimana confermate: il grande freddo è alle porte, sostengono i meteorologi di Meteo.it (e non solo). "Fino venerdì sera non si prevedono variazioni significative del tempo sull'Italia, ancora in buona parte caratterizzato da stabilità atmosferica". Ma il cambiamento del tempo è vicino: "Nel fine settimana infatti si conferma il passaggio di una intensa perturbazione atlantica (la numero 5 di novembre), seguita da aria decisamente fredda. La perturbazione investirà sabato le regioni settentrionali e tra domenica e lunedì scivolerà lungo la Penisola. Le piogge più intense tuttavia riguarderanno il Nord nella giornata di sabato, con temporali sulla Liguria. L'aria fredda che segue questa perturbazione si riverserà su tutta l'Italia a partire da domenica determinando così un sensibile calo termico". Le temperature caleranno nettamente all'inizio della prossima settimana: si preannuncia freddo e di stampo invernale, soprattutto al Nord "dove lunedì mattina sono probabili gelate con temperature minime al di sotto dello zero".

Lo smog questa settimana

L'immagine dal satellite.

PREVISIONI PER SABATO - Al Nord cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni, da deboli a moderate, piuttosto diffuse e in progressiva estensione dal settore di Nord Ovest a quello di Nord Est. Possibili temporali di forte intensità in Liguria. Quota neve nel settore alpino compresa tra 1.500 e 2.000 metri, in calo in serata sui rilievi dell'estremo Nord Est fin verso i 1.000 metri. Dal pomeriggio tendenza ad una graduale attenuazione o esaurimento dei fenomeni nelle regioni di Nord Ovest. Le precipitazioni più intense ed abbondanti riguarderanno con buona probabilità la Liguria e il settore di Nord Est. Al Centro, su Campania e Sardegna nuvolosità variabile, più densa e associata a piogge e locali rovesci dal pomeriggio sulla Toscana, in serata e nella notte anche su Umbria, Lazio e nord della Campania. Nel resto del Sud e sulla Sicilia la nuvolosità aumenterà solo a fine giornata.

Gomme invernali, le info Comune per Comune

PREVISIONI PER DOMENICA - La perturbazione scivolerà lungo la Penisola dando luogo ad alcune precipitazioni nelle regioni centrali adriatiche e sul basso versante tirrenico. Passaggio a tempo ben soleggiato al Nord e sulla Toscana. Temperature in generale diminuzione, più sensibile nelle regioni centrali adriatiche e sulla Sardegna. Giornata molto ventosa un po' ovunque in particolare venti molto forti di Maestrale sulla Sardegna e nel Canale di Sicilia. Qualche nevicata sul versante adriatico dell'Appennino centrale fin verso 1400-1600 metri di quota.

IL BLITZ FREDDO - Prossima settimana decisamente più invernale con neve anche a bassa quota. "L'ingresso di aria più fredda - dice 3bmeteo.com - sarà il preludio a una settimana decisamente più invernale. Infatti, dopo un temporaneo miglioramento, a metà settimana, si scaverà una nuova area di bassa pressione tra l'Europa e il Mediterraneo, preludio a una fase più dinamica e instabile e con neve fino a quote basse al Nord". Ilmeteo.it parla di un "crollo termico di 10 gradi". A partire da martedì 28, spiegano gli esperti, l'ingresso di aria più fredda avverrà dalla valle del Rodano (Francia sudorientale).