Roma, 5 ottobre 2017 - Ci siamo. Aria dal Nord Europa sta per ribaltare la situazione sull'Italia. Dalle previsioni meteo emergono dettagli sempre più precisi sull'irruzione fredda che da domani (venerdì) sarà protagonista indiscussa del weekend. La perturbazione attraverserà l'Italia da Nord verso Sud, spiega il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara, che aggiunge: "Piogge e temporali sparsi localmente anche di una certa intensità sono così attesi soprattutto su Nord Est e medio versante Adriatico; poco o nulla altrove con al più qualche fenomeno sulle tirreniche. Il tutto verrà però accompagnato da un deciso abbassamento delle temperature per arrivo di venti più freddi dalla Scandinavia, più sensibile in montagna e lungo i versanti orientali della Penisola, dove si perderanno anche oltre 6-8 gradi. Calo termico ancora più brusco sulle Alpi, tanto che sui settori di confine si potrebbero avere deboli nevicate fin verso i 1300-1500 metri. Farà eccezione il Nord Ovest dove venti di foehn faranno innalzare temporaneamente le temperature massime".

Vento molto forte colpirà la Sardegna e le regioni adriatiche

I venti soffieranno davvero forte: "La ventilazione generale sarà inoltre in rotazione e rinforzo tra Tramontana e Grecale, con raffiche anche superiori ai 70-80km/h; foehn sul Nord Ovest", spiegano gli esperti. Ilmeteo.it per lacune zone della Sardegna e del medio e basso Adriatico prevede addirittura venti di 100 km/h.

"Sabato residui rovesci interesseranno Sud e medio versante adriatico, risultando nevosi fin verso i 1400-1500 metri sulla dorsale tra Abruzzo e Molise - prosegue Ferrara di 3bmeteo.com - . Il clima sarà decisamente più fresco e soprattutto molto ventoso, specie sulle adriatiche dove le massime potranno non superare i 18-19 gradi. Temperature che di notte potranno invece portarsi a una cifra sulle aree interne del Centro Nord, fino a 5-7 gradi sulle aree rurali. Venti di Tramontana e Maestrale spazzeranno nel frattempo buona parte dei nostri mari con raffiche anche di oltre 60-70 km/h. Domenica avremo sole alternato a nubi di passaggio da Nord verso Sud, ma senza particolari fenomeni; temperature in ripresa ma clima comunque molto fresco specie ad Est".

Nubifragi si sono abbattuti sulla Sicilia

Intanto oggi la Sicilia è stata colpita dall'annunciato maltempo. Un violento nubifragio si è abbattuto sul Ragusano, provocando danni e allagamenti. Allertata la Prefettura per l'attivazione piani comunali. Tutte le squadre dei Vigili del fuoco sono in azione e sono state richiamate in servizio tutte quelle disposnibili. A Santa Croce è crollato il muro di un abitazione; a Cava D'Aliga, nello Sciclitano, e Scoglitti, nel Vittoriese, l'intensa pioggia ha causato l'allagamento di strade case e scantinati. I centralini sono intasati per le richieste di aiuto: alcuni automobilisti sono bloccati in macchina, impossibilitati a muoversi ed a uscire dalle auto in panne nelle strade allagate.