Napoli, 21 aprile 2017 -  Pino Taglialatela è nei guai, per l'ex portiere del Napol,i e Fiorentina, le accuse sono pesanti: intestazione fittizia di beni e associazione camorristica.

Queste ipotesi di reato hanno spinto il pm di Napoli, Maria Cristina Ribera, a chiedere 14 anni di carcere per l'ex numero uno partenopeo, nell'ambito del processo nei confronti di presunti esponenti del clan Mallardo di Giugliano in Campania (Napoli), popoloso comune dell'hinterland a nord di Napoli. Le altre richieste avanzate dal pm variano tra 4 anni e 24 anni.