Roma, 24 novembre 2017 - Tornano a parlare le armi  a pochi giorni dalle elezioni a Ostia. L'agguato ieri sera in una pizzeria di via delle Canarie, con due persone gambizzate.  Poco prima delle 22 un uomo con il volto coperto da un casco ha esploso alcuni colpi di pistola ferendo al polpaccio il padre della proprietaria,  50 anni, e il pizzaiolo 41enne alla gamba e al gluteo. I feriti sono stati soccorsi e portati all'ospedale Grassi: non sono in pericolo di vita. Interviene Giuliana Di Pillo, neopresidente a 5 stelle del municipio: "Intervenga Minniti

Ostia, Roberto Spada resta in carcere. Rigettato il ricorso

LE INDAGINI - La squadra mobile indaga a tutto campo per trovare gli autori dell'agguato, in chiaro stile mafioso, che arriva a pochi giorni dalle elezioni che hanno ridato al municipio un presidente e un consiglio dopo due anni di commissariamento per infiltrazioni mafiose.

Potrebbe esserci un regolamento di conti o una vicenda di racket dietro l'agguato: è quanto ipotizza la polizia che non esclude però nessuna pista. Ascoltati in queste ore conoscenti dei due feriti, ricoverati in ospedale ma non in pericolo di vita, e testimoni del ferimento. 

La polizia ha ritrovato uno scooter dato alle fiamme, utilizzato con ogni probabilità dall'autore dell'agguato in pizzeria. Era a poca distanza dal luogo del ferimento. Al vaglio degli investigatori le immagini delle telecamere di zona. L'ipotesi è che l'uomo che ha sparato abbia agito con almeno un complice. Secondo quanto si è appreso, entrambi i feriti hanno alle spalle una segnalazione per uso di sostanze stupefacenti e il pizzaiolo 41enne anche un precedente di qualche anno fa per lesioni e danneggiamento.

Nelle ultime settimane Ostia è stata sotto i riflettori per diversi episodi tra cui la testata ricevuta da un giornalista della Rai ad opera di Roberto Spada e l'incendio doloso al portone della sede del Pd locale.

LA 'NEOSINDACA' M5S - "Se si tratta di episodi mafiosi? I fatti da soli parlano. Ci vuole collaborazione istituzionale. Ho intenzione di convocare tutte le forze dell'ordine, vedrò la sindaca Raggi per stimolare un intervento di nuovo del ministro Minniti. Dobbiamo potenziare le forze dell'ordine, controllare le attività commerciali", dice a "La Radio ne parla" su Radio 1 Rai la neo presidente M5S del Municipio di Ostia, Giuliana Di Pillo.
"Dobbiamo stimolare gli sportelli antiusura, metterci al fianco dei cittadini per far sì che denuncino quel che succede. Bisogna far venire alla luce tutto quello che non si sa - ha detto ancora Di Pillo - I cittadini se vanno a fare una denuncia non bisogna lasciarli soli. Serve un grande progetto per sostenerli. La politica superi le differenze di vedute, spero lavoreremo in Consiglio municipale tutti insieme".