Napoli, 19 giugno 2017 - Dopo il caso delle formiche nel letto dell'ospedale San Paolo, la sanità di Napoli torna al centro delle polemiche per la presenza di scarafaggi accanto ai medicinali nel pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni Bosco. La denuncia arriva, come la volta precedente, dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli, che, la scorsa notte, ha effettuato un sopralluogo nella struttura di Capodichino. Borrelli, però, lancia anche un allarme zanzare, presenti in ogni settore del nosocomio. "Dopo avere ricevuto alcune segnalazioni sono andato a verificare. Ho trovato l'aria condizionata rotta, i parenti che cercavano di allontanare le zanzare dai degenti. E tra i medicinali ho visto che c'erano diversi scarfaggi", racconta Borrelli. 

Dopo la sua denuncia la direzione dell'ospedale ha annunciato l'installazione di zanzariere, il rifacimento dell'impianto di aria condizionata e la disinfestazione dell'area dagli insetti. L'ultimo intervento, in questo senso, è datato il 14 giugno scorso. La necessità di una ulteriore disinfestazione completa è stata comunicata e richiesta, sempre in via ufficiale, 5 giorni fa. "Serve una bonifica oltre alla disinfestazione", fanno sapere dalla direzione sanitaria. Attorno all'ospedale ci sono infatti "acquitrini che devono essere bonificati", spiega il consigliere regionale.