Roma, 11 novembre 2017 - "Non ho mai avuto rapporti non consenzienti o condivisi". Il regista Fausto Brizzi, per bocca del suo legale replica così alle voci che lo tirano in ballo in presunte molestie o violenze sessuali ai danni di alcune attrici. "Ho appreso con grande sconcerto dagli articoli apparsi sulle pagine di alcuni quotidiani dell'esistenza di ipotetiche segnalazioni di molestie fatte da persone di cui non viene precisata l'identità - si legge in una nota diffusa dal suo avvocato Antonio Marino -. Posso solo affermare, con serenità e sin da ora, che mai e poi mai nella mia vita ho avuto rapporti non consenzienti o condivisi. Per questo, escludo categoricamente di aver conferito mandato legale per trattare il risarcimento del danno in favore di presunte vittime". 

Il nome del regista, che ha diretto film di successo come 'Notte prima degli esami' e 'Maschi contro femmine', era circolato sui social network poche ore dopo la denuncia pubblica di alcune attrici fatte durante una puntata del programma 'Le Iene'. "Procederò, pertanto, in ogni opportuna sede nei confronti di chiunque abbia affermato e affermi il contrario. In via precauzionale, e per evitare strumentalizzazioni, ho sospeso tutte le mie attività lavorative e imprenditoriali - si legge ancora nel testo diffuso -. Chiedo a tutti il massimo rispetto della privacy della mia famiglia e, in particolare, di mia moglie".

Kevin Spacey cancellato dal film, Ridley Scott rigira tutte le scene

Lo scandalo delle molestie e degli abusi sessuali nel cinema ha travolto Hollywood, facendo cadere diversi nomi eccellenti dal produttore Harvey Weinstein a quello di Kevin Spacey. L'ultimo, in ordine di tempo, a essere tirato in ballo è il comico Louis C.K. Molestie che però non si limiterebbero al solo mondo dei set e delle serie tv: è notizia di oggi, infatti, la denuncia dell'ex calciatrice statunitense Hope Solo che punta il dito contro l'ex numero uno della Fifa Seppe Blatter.