Roma, 19 giugno 2017 - Conto alla rovescia: mancano due giorni all'inizio degli esami di maturità 2017, a cui sono chiamati oltre mezzo milione di studenti. La prima prova degli esami di Stato, lo scritto d'italiano, si svolgerà mercoledì prossimo, il 21 giugno. E, come ogni anno, online impazza il 'tototema', ma le tracce sono ovviamente segretissime. Già scelte dal ministro Fedeli a inizio maggio, saranno note solo il giorno dell'esame, quando il Miur comunicherà alle scuole il codice del plico telematico perché possa essere aperto e le prove consegnate ai maturandi.

Maturità 2017, le tracce della prima prova

Queste le date degli esami di maturità con gli orari e come si svolgono le prove: 

- mercoledì 21 giugno
Alle ore 8.30 del mattino inizierà lo svolgimento del tema di italiano. Dopo le procedure iniziali d'identificazione e controllo degli studenti (compresa la consegna di smartphone e tablet) viene consegnato ai candidati il plico contenente le tracce della prima prova. Si dovrà scegliere tra le diverse tipologie A - analisi del testo; B - saggio breve/articolo di giornale; C - tema storico; D - tema di attualità. I maturandi avranno 6 ore dal momento della consegna delle tracce per svolgere il testo, con un tempo minimo di 3 ore dall'inizio della prova. 

- giovedì 22 giugno
Alle 8.30 inizia la seconda prova, specifica per ogni indirizzo di studio. Ad esempio al liceo classico gli studenti si confronteranno con la versione di latino, al liceo scientifico quesiti di matematica, al liceo economico sociale con diritto ed economia politica. Cambiando le tracce in base all'indirizzo di studi, cambia anche la durata della prova che non è uguale per tutti ma viene specificata dal Ministero ed indicata in calce alla traccia stessa.

 - lunedì 26 giugno
Anche la terza prova inizia alle 8.30, ma è la sola cosa a essere uguale per tutti. In questo caso, infatti, non è più il Miur a preparare le tracce ma sono le commissioni delle singole scuole a scegliere materie, tipologia di compito (ad esempio se a domande aperte o chiuse), quesiti e il tempo di cui disporranno i maturandi per il suo svolgimento.

- martedì 27 giugno 
Esiste poi una quarta prova, che si effettua nei licei e istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale ESABAC e nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese (anche in questo caso si parte alle 8.30).  

image

IL TOTO-TEMA - Come detto, tra un ripasso e una donne insonne, è già scattato il 'toto-traccia' per il tema d'italiano. Seguendo la regola non scritta dell'alternanza, che vuole che negli anni si alternino brani di prosa e testi poetici, quest'anno nella prima prova potrebbe uscire una poesia dopo due anni di prosa: ecco allora che per la tipologia A (analisi del testo) i nomi caldi sono Umberto Saba (in pole position: ricorrono i 60 anni della morte), seguito da Pier Paolo Pasolini, Giuseppe Ungaretti e Eugenio Montale. Secondo il sito Studenti.it, se invece anche quest'anno si riproporrà la prosa potrebbero uscire testi di Antonio Gramsci (anche per lui il 2017 è il sessantesimo anniversario dalla morte), Luigi Pirandello e Dario Fo. Attenzione però a Dante: è un outsider, ma il padre della letteratura italiana è assente dalla traccia di analisi del testo dell'esame di maturità dal 2007 e potrebbe tornare a sorpresa.

Nella categoria 'personaggi famosi' i più gettonati sono Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, di cui ricorrono i 25 anni dalla morte. Il portale ScuolaZoo suggerisce poi  un tema di stampo storico politico: i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma. Quanto alla traccia d'attualità, l'argomento terrorismo pare offuscare tutto il resto con quotazioni al 33%, mentre la seconda posizione se la aggiudica l'elezione di Donald Trump.

IL TASSO DI AMMISSIONE - Il tasso di ammissione alla Maturità 2017 è del 96,3% a livello nazionale, rivela il Miur. Liguria e Sardegna le regioni con meno ammissioni. Ecco le percentuali, a livello regionale :

- Piemonte 96,9

- Lombardia 96,4

- Trentino 95,5

- Veneto 97,6

- Friuli 96,8

- Liguria 94,8

- Emilia Romagna 96,7

- Toscana 96,4

- Umbria 97,4

- Marche 97,5

- Lazio 96,7

- Abruzzo 97,7

- Molise 97,7

- Campania 97,9

- Puglia 96,8

- Basilicata 98,5

- Calabria 97,6

- Sicilia 96,6

- Sardegna 94,0