Roma, 16 luglio 2017 - Italia ancora ostaggio degli incendi. E' un'altra giornata di roghi al centro sud. A Capalbio  la pineta a fuoco ha costretto all'evacuazione della cosiddetta "spiaggia dei vip". In Campania le fiamme non danno tregua: non rientra l'emergenza nell'area del Vesuvio, mentre a Ischia un rogo di vaste dimensioni si è sviluppato nella zona del belvedere di Lacco Ameno. Brucia anche la Capitale: a Roma sono divampate in serata le fiamme in via Camposampiero, sede di un polo artigianale vicino a Tor di Quinto. Il fumo del rogo era visibile anche dalla centralissima Villa Borghese, dove si avverte odore di bruciato. La Calabria, invece, colpita dagli incendi nei giorni scorsi, è stata oggi martoriata dal maltempo, con una mini alluvione che ha travolto le strade di Scilla.

ROMA - L'incendio a Roma si è sviluppato in via Camposampiero, dove si trova un polo artigianale vicino a Tor di Quinto. La nube di fumo del rogo era visibile anche dal centro, in particolare da Villa Borghese, dove tuttora si avverte odore di bruciato. Sul posto, a quanto si apprende, stanno intervenendo uomini e mezzi della Polizia Municipale e dei Vigili del Fuoco. Il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha dichiarato che a causa degli incendi chiederà al governo lo stato di emergenza: "Anche oggi 10 elicotteri regionali in volo, centinaia di vigili del fuoco e volontari protezione civile in campo. Solo in questo momento in corso 18 incendi nella Provincia di Roma, decine nel corso della giornata. Chiederemo lo stato di emergenza al Governo".

image

CAMPANIA - In Campania non è ancora rientrata l'emergenza nell'area vesuviana. Tre i Canadair impegnati con il rogo più grave a Torre del Greco, in zona Montedoro. I forti venti settentrionali a tratti hanno impedito agli elicotteri di alzarsi in volo. Fiamme anche a Napoli, in zona Astroni. A Salerno due persone sono finite in ospedale a causa di un incendio in un deposito nella zona industriale, originato da sterpaglie e poi propagatosi all'interno della struttura. Un rogo di vaste dimensioni si è sviluppato nella zona del belvedere di Lacco Ameno, nell'isola di Ischia. Il vento alimenta le fiamme che sono ben visibili anche dall'albergo Regina Isabella, affollato di turisti in occasione dell' Ischia Global Fest, e dalla baia di Lacco Ameno. Secondo quanto riporta Il Mattino, una ventina di case vacanze dell'isola sono state evacuate. Fiamme in serata anche a Giugliano, a nord di Napoli. A bruciare sono sterpaglie e vegetazione. Nessun danno, al momento alle persone.