Genova, 20 aprile 2017 - E' scappato dall'ospedale psichiatrico e ha appiccato almeno 9 incendi sulle colline di Pegli. E' successo questo pomeriggio: un uomo di 55 anni affetto da disturbi psichici ha appiccato fuoco ai boschi sulle alture di Genova dopo essere fuggito dal reparto di psichiatria dell'ospedale di Sestri Ponente. L'uomo, la cui sorella 15 anni fa era stata uccisa dal fratello maggiore, si è poi rifugiato nella sua abitazione sulle alture del quartiere di Pegli ed ha tentato di togliersi la vita ma è stato salvato dalla polizia. 

Ad allertare gli agenti, che lo hanno sorpreso con un cappio al collo mentre fissava un coltello arrugginito, sono stati i medici dell'ospedale di Sestri Ponente, da cui era scappato intorno alle 15. Il 55enne, che non ha opposto alcuna resistenza agli agenti, è stato poi accompagnato nel reparto di psichiatria dell'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena.

I roghi appiccati dall'uomo in diversi punti del bosco non sono stati ancora domati. Nelle operazioni di spegnimento, ostacolate dal forte vento che sta spazzando il capoluogo ligure, sono impegnati vigili del fuoco e volontari.