Cronaca

Attese infinite e infruttuose al centralino del numero verde ma sessioni extra di vaccinazioni in tempi veloci. È l’esperienza di molti dei genitori che hanno cercato di mettere in regola i figli per l’inizio dell’anno scolastico, rispettando le nuove norme in tema di vaccinazioni obbligatorie. Abbiamo provato a metterci nei panni dei genitori, rivolgendoci ad una sede romana dell’Asl,la Roma 3, a partire dal sito internet. La pagina web spiega come funziona la nuova normativa sui vaccini obbligatori per frequentare le scuole e mostra un numero verde cui chiedere informazioni. Proviamo a chiamare il numero verde (800 60 50 40) per prenotare il vaccino ma restiamo in attesa per oltre 20 minuti senza riuscire a parlare con un operatore. Ripetiamol’operazione diverse volte, sempre con lo stesso risultato. Decidiamo quindi di andare alla sede della Asl in via Vaiano, ma veniamo dirottati su una sede distaccata in via Portuense. Ci sono molte persone in fila in attesa di chiedere informazioni o prenotare i vaccini. «Ho chiamato diverse volte il numero verde – racconta Federica, due figli di 9 anni e 4 anni –. Sono rimasta in attesa a lungo senza riuscire a parlare con nessuno». Intanto in Lombardial’assessore al welfare Giulio Gallera ha comunicato che al 6 settembre sono stati rilasciati 106.618 certificati e registrate 21.190 prenotazioni per la somministrazione della profilassi, su 30.493 bambini, fino a 6 anni, che risultano non vaccinati. «Quasi tutti hanno fatto la richiesta per mettersi in regola», ha detto. 

Ecco una guida per mettersi in regola. A cura di Loredana Del Ninno

Sport Tech Benessere Moda Magazine