Cronaca

"Sono touch screen". Con la consueta ironia Bebe Vio mostra la sua ultima conquista: due mani bioniche nuove di zecca, indossate ieri a Milano per la presentazione della campagna Sorgenia di cui è testimonial. "Sono morbide", dice mentre si concentra e muove piano le dita fino a prendere il cellulare. Con le nuove protesi artificiali la campionessa paralimpica, oro a Rio 2016, riesce a fare cose che le 'vecchie' mani non le permettevano. Per esempio, alzare il dito medio. "Ho imparato a fare quel gesto poco gentile per mandare a quel paese le persone - dice trattenendo a stento le risate - e so fare anche le corna". Un vulcano di simpatia oltre che di grinta, sforna battute una dopo l'altra, contagiando il pubblico col suo buon umore. "Sono tutta energia - continua a scherzare - la sera ricarico le mani insieme al cellulare"

Sport Tech Benessere Moda Magazine