Roma, 1 maggio 2017 - Ennesimo caso di femminicidio. Succede a Roma, in un appartamento centralissimo di vicolo del Babuino, dove un uomo di 55 anni ha ucciso la propria convivente con diverse mazzate alla testa e poi si è consegnato ai carabinieri, poco prima delle sei di questa mattina. La vittima era una donna di 47 anni.

Da un primo esame sul corpo sembrerebbe che non siano stati riscontrati segni di difesa, fatto che lascia ipotizzare che la donna sia stata uccisa mentre dormiva. Sarà comunque l'autopsia a chiarire i dettagli dell'omicidio. I carabinieri sono subito accorsi sul posto e hanno trovato la donna priva di vita, riversa sul letto, con una ferita da corpo contudente alla testa. 

Ora il femminicida, un dirigente bancario che non ha mai avuto problemi con la giustizia, è in stato di fermo alla caserma dei militari di Piazza del Popolo, a Roma. Ancora non si conoscono i motivi del suo gesto. Ma sembra che l'uomo fosse depresso perché la compagna aveva manifestato l'intenzione di lasciarlo. 

Sulla vicenda sono in corso indagini dei carabinieri del Nucleo investigativo di Roma.