Roncello (Monza), 13 settembre 2017 - Padre e figlio in manette per spaccio. Nella loro casa di Roncello la polizia ha scoperto 550 grammi di cocaina.

Gli investigatori dell'Antidroga da tempo stavano cercando di individuare il referente italiano di un gruppo di pusher albanesi, già arrestati in un'indagine del 2015.

Ieri hanno effettuato un controllo a casa di un 60enne originario della Calabria, e durante una perquisizione sono stati trovati, nel forno della cucina, i panetti di cocaina, oltre a documenti falsi, una placca della Polizia di Stato e una pistola scacciacani. Nella casa, in via Manzoni, abita anche il figlio, di 40 anni, che è stato arrestato in concorso. Il padre ha precedenti per rapina e spaccio, ed è un sorvegliato speciale, mentre il figlio ha precedenti per rapina.

In casa abita anche la moglie dell'uomo, disabile, che non è stata arrestata.