(ANSA) - ANCONA, 18 AGO - Diciassette richieste di rinvio a giudizio per il crac miliardario della Vecchia Banca Marche e della controllata Medioleasing, per reati che vanno dalla bancarotta fraudolenta all'ostacolo alla vigilanza e falso in prospetto. Le conclusioni della Procura di Ancona sono state sottoposte a luglio al Gup Carlo Cimini che fisserà l'udienza entro 2-3 mesi. La notizia si è appresa oggi. Fra gli ex vertici per i quali i pm chiedono il processo ci sono l'ex Dg di Bm Massimo Bianconi e gli ex presidenti Michele Ambrosini e Lauro Costa.