Bologna, 6 febbraio 2015 - Il conto alla rovescia è cominciato: il 10 febbraio il campione di sci Alberto Tomba sarà il prossimo ‘direttore per un giorno’ del Resto del Carlino, nell’ambito delle iniziative che il nostro giornale ha varato per festeggiare il proprio 130° compleanno. Accanto a lui, due vicedirettori: uno scelto tra i lettori che hanno già inviato la propria candidatura, l'altro indicato dal partner che sostiene i primi cinque appuntamenti con l’iniziativa, ovvero la Banca di Bologna, grazie alla quale il ‘direttore per un giorno’ potrà contribuire a un fine benefico: per ogni personaggio saranno devoluti cinquemila euro a un progetto o a un ente di solidarietà.

Tomba ha scelto di destinare il contributo all'associazione art4sport onlus, che crede nello sport come terapia per il recupero fisico e psicologico dei bambini e dei ragazzi portatori di protesi di arto. I ragazzi dell'associazione hanno incontrato Alberto Tomba durante una delle loro settimane bianche in Appennino.

La missione di art4sport è quella di aiutare economicamente e supportare a livello pratico e organizzativo le famiglie di bambini protesizzati per permettere loro di giocare e divertirsi quotidianamente attraverso l’attività sportiva. L'associazione si ispira alla storia di Bebe (Beatrice Vio), una bambina con tante passioni tra cui quella per la scherma. Alla fine del 2008, all’età di 11 anni, è stata colpita da una grave malattia che ha portato come tragica conseguenza all’amputazione dei quattro arti. Malgrado questo, nel giro di un anno è tornata alla sua vita di prima e uno dei fattori motivanti che l’ha portata a reagire con forza e determinazione è stato il suo desiderio di tornare ancora una volta a praticare la scherma. 

Clicca qui per sostenere Art4sport - I contatti

 

 

 

Partner