Roma, 7 dicembre 2017 - Chi addobba l'albero e chi si dedica allo shopping. Con l'8 dicembre, festa dell'Immacolata, anche quest'anno lo spirito natalizio entra nel vivo. Ma la data, per molti occasione di vacanza approfittando del ponte (meteo permettendo), è innanzitutto una ricorrenza religiosa. Per capire perché si festeggia bisogna risalire al 1854 quando l'allora Papa Pio IX proclamò il dogma cattolico dell'Immacolata Concezione, con la bolla Ineffabilis Deus, in cui fu sancita la nascita della Vergine Maria, madre di Gesù, senza peccato originale.

LA DATA - Ma perché la Chiesa cattolica celebra la solennità dell'Immacolata concezione di Maria proprio l'8 dicembre? La data precede di 9 mesi esatti la data della nascita della madre di Cristo, l'8 settembre. Il dogma dell'Immacolata concezione prevede infatti che la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante di vita, sin dal suo concepimento.

USANZE E TRADIZIONI - Sebbene sia una festività religiosa, l’8 dicembre è incluso fra i giorni festivi dallo Stato italiano. Quest'anno cade di venerdì, sarà dunque occasione per molti italiani per indossare scarponi e sci e concedersi un weekend lungo sulla neve. Ma l'8 dicembre è anche la giornata in cui per tradizione si addobbano albero di Natale e presepe. E' usanza diffusa in molte famiglie, inoltre, darsi da fare nei mercatini natalizi per comprare qualche nuovo personaggio che andrà ad arricchire il presepe, o qualche nuovo addobbo per la casa. I più grandi e famosi sono quelli di Bolzano. Tra i più conosciuti ci sono anche quelli di Aosta, mentre a Napoli il Natale si respira tutto l'anno - ancora di più l'8 dicembre - non tra le bancarelle di un mercato ma tra i negozi di San Gregorio Armeno, che si affollano in particolare in occasione del Ponte dell'Immacolata.

Ponte dell'Immacolata, 5 idee in Italia

L'OMAGGIO DEL PAPA - Per quanto riguarda le celebrazioni strettamente più religiose, l'8 dicembre è data di processioni in moltissimi comuni italiani. A Roma Papa Francesco si recherà, nel pomeriggio, in piazza di Spagna per il tradizionale omaggio alla statua dell'Immacolata (piazza Mignanelli). Il Pontefice sarà accolto dall'arcivescovo vicario Angelo De Donatis e dal sindaco Virginia Raggi. Al termine della preghiera il Papa si recherà in visita privata alla basilica parrocchiale di Sant'Andrea delle Fratte, per pregare di fronte all'effige della Madonna del Miracolo, nell'anniversario dell'apparizione ad Alfonso Ratisbonne. Ma a portare il primo omaggio alla statua dell'Immacolata, saranno, come tradizione, i vigili del fuoco, che alle 7.30 saliranno con l'autoscala fino sulla sommità della statua per deporre una ghirlanda di fiori, come avviene dall'8 dicembre del 1857 quando loro 220 colleghi inaugurarono il monumento. La presenza del Pontefice invece è una tradizione che risale al 1953.

ALL'ESTERO - La festa dell'Immacolata non è una ricorrenza sentita all'estero. In quasi tutta Europa e Stati Uniti è invece diffusa la tradizione di Santa Claus, San Nicola, che si festeggia il 6 dicembre. Considerato protettore dei bambini perché si racconta, ritrovò e riportò in vita cinque fanciulli, rapiti ed uccisi da un oste. Santa Claus è il nome di Babbo Natale nei paesi anglofoni.

Cinque idee per il Ponte dell'8 dicembre all'estero