Italia News
 TV   FOTO E VIDEO BLOG SERVIZI LAVORO ANNUNCI CASA
TREVISO

Bimbo nigeriano muore dissanguato
Ieri era stato circonciso in casa

Il piccolo è figlio di immigrati regolari, che vivono a Visnabello di Spresiano. La morte potrebbe essere stata causata da un intervento di circoncisione avvenuto nell'abitazione dei genitori

Dimensione testo Testo molto piccolo Testo piccolo Testo normale Testo grande Testo molto grande

Treviso, 5 giugno 2008 - Un bimbo di un anno è deceduto per emorragia all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove era giunto ormai privo di vita. Da quanto si apprende la morte potrebbe essere stata causata da un intervento di circoncisione avvenuto parrebbe ieri nell'abitazione dei genitori.


Il piccolo di nazionalità nigeriana è figlio di immigrati regolari, che vivono a Visnabello di Spresiano a pochi chilometri da Treviso. Secondo la ricostruzione fatta dagli investigatori i genitori questa mattina avrebbero constatato che il bambino, forse più piccolo di un anno, non dava più segni di vita. Allarmati hanno chiamato un'ambulanza che ha portato il piccolo in ospedale, dove, purtroppo, è giunto cadavere.


Le indagini, condotte dalla squadra mobile, sono coordinate dal sostituto procuratore della Repubblica di Treviso, Giuseppe Salvo, che nelle prossime ore disporrà l'autopsia sul corpo del piccolo.

  • 05/06/2008 14:48
    GINO
    Mi spiegate perché non si può più tagliare la coda a un cucciolo in quanto atto di crudeltà su una creatura indifesa, mentre nessuno dice che, se è vero questo, lo è ancor di più la circoncisione fatta a un bambino? Potenza dell'isterismo infantile animalista? Amo cani, gatti e animali in genere ma, avendo gli e gli altri, continuo a pensare che quelli umani abbiano maggior valore e diritti dei cuccioli di cane.
  • 05/06/2008 14:57
    VANIATEMPESTINI
    NON HO PAROLE.....IO MI AUGURO...CHE SE QUESTI GENITORI HANNO ALTRI FIGLI... CHE VENGANO TOLTI IMMEDIATAMENTE, E CHE VENGA DATO A LORO UNA PENA SEVERA MA SEVERA E CHE QUESTI SE NE TORNINO A CASA LORO A PRATICARE CERTE COSE.... QUI SIAMO IN ITALIA E CHE RISPETTINO LE LEGGI ITALIANE...E PENE SEVERE PER QUESTE FAMIGLIE. SIAMO IN ITALIAAAAAAAA
  • 05/06/2008 15:01
    Giuseppe
    E noi dovremmo integrarci con questi????? Ma fatemi il piacere.............!!!!!
  • 05/06/2008 15:16
    corado
    io rispetto usi e costumi di queste persone però non si puo arrivare a tanto. non può morire un bimbo di un anno per questa cosa almeno che lo vadano a fare al proprio paese, altrimenti abbiamo sulla coscienza anche questa morte
  • 05/06/2008 15:42
    jetset
    Ecco, per la teoria dell'integrazione tutti noi ora dovremmo farci circoncidere. Bravi, prendete pure in casa questa gente che l'Italia ne ha bisogno!
  • 05/06/2008 16:21
    Leonida
    Rivendico il mio diritto di non volere integrarmi con nessuno !
  • 05/06/2008 16:48
    alien
    mi auguro che riescano a far capire a quei genitori che in Italia certe pratiche non sono tollerate, almeno non fatte in famiglia. Se vivono qui e vogliono integrarsi, devono capire e rispettare le nostre leggi. si comincia di qui l'integrazione
  • 05/06/2008 17:02
    Antonio
    pace all'anima del piccolo innocente. Ma tutta questa gente, che resti nel proprio paese a praticare le proprie usanze.
  • Sono presenti 8 commenti
 

Cerca  su Quotidiano.net nel Web

LA FOTO DEL GIORNO

rifiuti a napoli

Rifiuti, l'Italia deferita
alla Corte europea

La commissione ha assunto la decisione perché "nonostante siano stati fatti progressi per migliorare il sistema non ci sono certezze sui tempi". Ben 70 senatori hanno firmato la mozione anti-Bassolino che sarà discussa entro 30 giorni Commenta

LEGGI LA NOTIZIA