Roma, 4 agosto 2017 - Nella notte di San Lorenzo non ci sono solo stelle cadenti e calici di vino, ma anche tanti appuntamenti in tutta Italia, e di vario genere. Tra le città che maggiormente “sentono” questa ricorrenza spicca Firenze, dove al mattino si svolge il corteo storico seguita dalla messa nella basilica di San Lorenzo, che fu la prima chiesa consacrata del centro di Firenze, nel 393, da Sant'Ambrogio. E’ una festa sentita moltissimo dai fiorentini, iniziata da quando la famiglia Medici si insediò nel quartiere di San Lorenzo, dove edificò le Cappelle Medicee. Una tradizione della festa sono la distribuzione di cocomero e lasagne in piazza San Lorenzo, ed un concerto di musica classica sul sagrato della chiesa.

In Romagna

Se ci spostiamo sulla Riviera Romagnola, la Notte di San Lorenzo a Cervia (RA), il 10 agosto 2017 prevede sulla spiaggia libera "il più bello e il più grande spettacolo pirotecnico della Riviera Adriatica".
E la Festa Patronale di San Lorenzo a Gatteo (FC) è dedicata al patrono di Gatteo. Nella Corte del Castello Malatestiano ogni sera l'atmosfera sarà allietata da musica folcloristica e spettacoli comici; nella piazza antistante alla Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo si alterneranno momenti di intrattenimento.

Nelle Marche


Nelle Marche sono tante le proposte del Grand Tour delle Marche ( www.tipicitaexperience.it) che non possono prescindere dalla notte delle stelle cadenti.
A Pesaro, dal 10 al 12 agosto, va in scena Candele sotto le Stelle. Nella notte di San Lorenzo, per chilometri e chilometri la spiaggia s’illumina della fioca luce di bianche candele che, a perdita d’occhio, si specchiano sul mare. Un lungo, interminabile banchetto delinea la battigia, tra il risuonar di musiche e la pioggia di stelle.
La festa, che si svolge in concomitanza con il rinomato Rossini Opera Festival, continua nelle serate successive con il concerto di Samuel dei Subsonica, in programma venerdì 11, e con tanti altri momenti per vivere la città da protagonisti, come il Tipicità Village, nella serata di sabato 12, per degustare cibi, conoscere antichi mestieri e partecipare a performance musicali.
Ad Ascoli Piceno, dal 10 al 20 agosto, oltre alla notte di San Lorenzo si festeggia, e soprattutto, “l’oliva ripiena all’ascolana”. Ascoliva è infatti il Festival mondiale dell’oliva ripiena all’ascolana, un percorso gourmand tra le 100 torri dell’affascinante città picena, alla scoperta di questa rinomata prelibatezza a marchio DOP conosciuta in tutto il mondo. Ad accogliere ospiti prestigiosi e visitatori golosi nell’elegante cornice di Piazza Arringo, un vero e proprio Villaggio dell’Oliva, con un fitto programma di degustazioni, laboratori ed eventi speciali dedicati al verde frutto della terra ed alla gastronomia picena.
Poco distante da Ascoli, a Castignano, dal 17 al 21 agosto si torna nel fascino del Medioevo con Templaria. In questo suggestivo centro piceno ogni pietra racconta qualcosa che parla di storia e che cammina sulle orme dei Templari!

In Umbria

Nello storico borgo medievale del Castello di Petroia (PG). appuntamento il 10 agosto con le Grigliate Astronomiche, per esplorare i misteri dell’universo da una posizione privilegiata: la piazza di “bianco sassolino” del millenario maniero che ha dato i natali a Federico da Montefeltro, dove è totalmente assente l’inquinamento luminoso, tanto che i valori di buio registrati sono considerati tra i più alti d’Italia. Si comincia con i sapori di mastro Massimo, che tra le fiamme e i carboni ardenti di un grande braciere arrostirà bruschetta umbra e carni di razza Chianina, che pascolano libere tra le valli di Petroia. Dopo la cena sotto le luci del cielo stellato, gli esperti di Astronomitaly, muniti di telescopi, condurranno gli ospiti tra le meraviglie del firmamento, per una spettacolare osservazione astronomica.

Dal mare ai monti?

Perché no! Sono tante le escursioni che si possono fare nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, che culminano il 10 agosto nella LA NOTTE DI SAN LORENZO con l'escursione notturna in cerca di stelle cadenti, a Ceresole Reale, Piamprato. 
Maggiori info: http://www.pngp.it/iniziative-del-parco/arrampicare-nel-parco

E gli eventi più curiosi….

Di fronte a Chioggia, nella porzione meridionale della laguna di Venezia e unita all’isola di Pellestrina dai Murazzi, Ca’ Roman, situata su un’importante rotta migratoria, ospita il transito di oltre 150 specie di uccelli, tra cui i rari assiolo, fraticello, fratino, occhiocotto, succiacapre.
Riserva naturale dal 2012, è gestita dalla Lipu, che il 10 agosto, insieme al Circolo astrofili “Guido Ruggieri” di Mestre e in collaborazione con il Comune di Venezia, propone la Notte delle stelle 2017: una passeggiata crepuscolare lungo i sentieri dell’oasi tra cinguettii e altre armonie del singolare habitat, alla ricerca di animali notturni. Dopo la fiabesca camminata, tutti sdraiati sulla sabbia a osservare la volta celeste.
 

In Costiera Amalfitana…

Punto panoramico per eccellenza della Costiera amalfitana, Ravello, si affaccia sul golfo di Salerno da un’altitudine di circa 350 metri. Perfetta per una notte di San :Lorenzo che preveda una tappa finale a Villa Rufolo con il suo straordinario Giardino dell’anima e sede del Ravello Festival, evento internazionale dedicato a Wagner, che da 65 estati richiama artisti e pubblico da tutto il mondo.
Qui alle 4.45 dell’11 agosto inizia il tradizionale Concerto all’alba. Protagonista dell’edizione 2017 è l’Orchestra filarmonica salernitana “Giuseppe Verdi” diretta da Oleg Caetani, che dal palco del Belvedere sospeso nel vuoto eseguirà musiche di Rossini, Wagner, Beethoven.

E a Stromboli…

A Stromboli nell’arcipelago delle Eolie, cosa fare la notte di San Lorenzo? Scalarlo. Partenza in gruppo nel tardo pomeriggio e arrampicata lungo un cammino mozzafiato con il tramonto sul Tirreno. Si può arrivare fino ai 400 metri ma se si vuole salire più in su, a 900 metri, occorre una guida. Si possono preventivare circa tre ore di cammino, poi una volta scesi a valle si si può godere della pioggia meteorica dalle spiagge nere e dai centri abitati, che non hanno illuminazione pubblica.

gloriaciabattoni@gmail.com