A partire dal 9 gennaio, l'indicazione geografica protetta "Pomodoro Pachino IGP" coprirà anche la varietà Datterino: l'ha stabilito la Commissione Europea, accettando l'allargamento del disciplinare IGP di Pachino in modo da includere nel marchio di qualità anche questo tipo di pomodoro.

Si tratta di un atto amministrativo che ha una grande importanza per la salvaguardia delle eccellenze alimentari: il marchio IGP è infatti pensato per proteggerle da falsi e imitazioni, garantendo ai produttori uno strumento per difendersi dalla concorrenza sleale e garantendo ai consumatori la qualità di ciò che mangiano.

Il Datterino è un incrocio di provenienza asiatica con un gusto particolarmente dolce e intenso che ha conquistato in un lampo il mercato italiano e quello europeo e che si sposa magnificamente con sughi, insalate e bruschette. È anche ricco di vitamina A e C, con tutto ciò che segue in termini di benefici per la salute. La provenienza da Pachino garantisce inoltre tutta la qualità e il sapore che derivano da territori selezionati, dalle brezze salmastre e dall'esposizione al sole di Sicilia – Pachino è un comune della provincia di Siracusa.