Ho letto che con il nuovo anno partirà in Lombardia un servizio di car sharing riservato ai pendolari. Ho letto anche che per attuarlo verranno utilizzati veicoli elettrici di ultima generazione. Tutto bello, interessante e anche ecologico. Sappiamo come le nostre città abbiano bisogno di aria pulita e come i nostri polmoni siano duramente provati. Mi chiedo se questo progetto potrà proseguire anche dopo il periodo sperimentale o se sia destinato a rimanere una utopia. Bella ma una utopia.

Alessandro, Milano

Perché no? Perché non provare? Tanto più che l’auto condivisa è una realtà in molte città italiane consorziate nel circuito nazionale Iniziative Car Sharing del ministero dell’Ambiente. Altre città, che non fanno parte del circuito nazionale, offrono comunque il servizio. L’auto elettrica del car sharing, dedicata non soltanto a chi viaggia in treno ma anche a enti pubblici e aziende private che operano nei pressi delle stazioni delle Nord, rientra nella iniziativa “Il treno a casa tua”. Lo ha varato in questi giorni Fn Mobilità Sostenibile (azienda del Gruppo Fnm-Ferrovie Nord Milano), in collaborazione con Enel. La sperimentazione durerà da aprile 2017 a giugno 2018 a Varese e Saronno. Saranno in servizio dodici automobili elettriche. In entrambe le stazioni saranno presenti sei posteggi e tre colonne di ricarica per i veicoli da condividere fra i pendolari e le aziende che aderiranno al progetto. Per una spesa di 280 euro al mese il pendolare avrà un’auto elettrica sempre a disposizione nei fine settimana e fuori dagli orari di lavoro, un posto nel parcheggio della stazione, una presa di ricarica installata in casa. Nel costo sono compresi anche la manutenzione del veicolo, la tassa di circolazione, l’assicurazione del mezzo. La spesa mensile potrà essere divisa con altri viaggiatori. In questo caso il passeggero pagherà 60 euro al mese, di cui 50 verranno detratti dalla tariffa a carico del guidatore. Per enti pubblici e aziende sono previsti “pacchetti” secondo l’orario di utilizzo dell’auto elettrica. E adesso parliamo di vacanze. Ovviamente sulla neve e in treno, con un occhio al portafoglio. Da bravi pendolari quali siamo. Con l’iniziativa “Scopri il bianco di Lombardia” Trenord propone biglietti speciali che possono essere acquistati in treno per il viaggio in treno da tutta la Lombardia fino ad Aprica e Valmalenco con uno o due giornate di divertimento sugli sci a prezzi convenienti: costo 43 euro per un giorno, 68 euro per due, compresi sconti sul noleggio di sci e attrezzature, trasferimenti in navetta, strutture ricettive e punti di ristoro. I biglietti speciali sono acquistabili solo online su e-Store e tramite l’App Trenord.
gabrielemoroni51@gmail.com