Quanto sotto vale per i bambini. Ma sarebbe bello fosse così anche per i grandi.

Il calcio, di sicuro, diventerebbe un “microcosmo” migliore.
E’ il piccolo vademecum che darei ai miei giocatori, se fossi il loro allenatore. Mettendo il risultato in secondo piano, rispetto all’aspetto educativo e morale.

Il giocatore della nostra squadra….

sa sempre essere onesto…
sa che si vince e si perde insieme…
sa sempre essere un giocatore generoso…
sa che un assist vale come e più di un gol…
sa che non esistono nemici ma solo avversari…
sa che l’importante non è vincere, è rispettare le regole…
sa che perdere con onore è meglio che vincere facendo i furbi…
sa che l’errore è solo una tappa del percorso di apprendimento…
sa che sia il compagno che l’avversario in difficoltà vanno aiutati…
sa che nessuno deve diventare un campione, tutti devono diventare uomini…
sa che il calcio è solo un gioco, il più bello di tutti.

e tu, tifoso, allenatore, genitore, dirigente, cosa fai per un calcio un po’ migliore?

Se ti va, raccontalo!

alessandro.crisafulli@ilgiorno.net
@pedateepalloni